gennaio 23rd, 2017

Vita sedentaria, invecchiamento precoce di 8 anni

Pubblicato il 23 Gen 2017 alle 8:03am

Scienziati americani dell’Università della California di San Diego (UCSD) mettono in guardia da una possibile vita sedentaria, rischiosa per la salute, soprattutto per le donne. (altro…)

Improvvisamente la prossima Estate, la nuova campagna Miu Miu firmata da Alasdair McLellan

Pubblicato il 23 Gen 2017 alle 7:34am

Si chiama “Improvvisamente la prossima Estate”, la terza campagna firmata dal fotografo Alasdair McLellan per Miu Miu, che in questo caso va ad immortalare l’attrice Elle Fanning e un cast di donne che rappresentano le icone della maison, come Karen Elson, Carolyn Murphy e Lara Stone.

Le modelle posano sullo sfondo di una spiaggia baciata dal sole. L’immagine è quella di una donna, consapevole e sicura di sé.

Bambino, test delle lacrime rivela carenze alimentari

Pubblicato il 23 Gen 2017 alle 6:49am

Di recente, un gruppo di studiosi americani ha pensato di ideare un particolare test delle lacrime in grado di rivelare possibili carenze alimentari nei bambini appena nati. (altro…)

Visite fiscali, cambiano le fasce di reperibilità

Pubblicato il 23 Gen 2017 alle 6:03am

Con l’arrivo del nuovo anno, ci sono diverse novità nel campo delle visite fiscali. Come ricorda il portale ‘laleggepertutti.it’.

Per visita fiscale si intende l’accertamento sanitario, la visita medica, che viene eseguita da un medico dell’Inps al lavoratore, quando è assente per malattia presso il proprio domicilio.

Il medico può essere mandato direttamente dall’Inps, a campione, per i lavoratori privati, oppure a spese del datore di lavoro, o, ancora, dall’amministrazione presso cui lavora il dipendente pubblico.

Dal 2017, il lavoratore è tenuto a rendersi reperibile, per la visita fiscale, in determinate fasce orarie, vediamo quali sono.

I dipendenti statali ed enti pubblici devono essere reperibili per l’intera settimana, nei festivi compresi, nelle fasce orarie dalle 9 alle 13, e dalle 15 alle 18.

I lavoratori del settore privato devono essere reperibili tutta la settimana, compresi sabati e domeniche, ma le fasce orarie sono per loro un po’ differenti: dalle ore 10 alle ore 12 e dalle 17 alle ore 19.

Durante le fasce di reperibilità, sin dal primo giorno in cui il dipendente è in malattia deve restare a disposizione del medico fiscale, presso il domicilio indicato nel certificato medico inviato telematicamente all’Inps dal medico curante. Al verificarsi della malattia, il dipendente è tenuto a comunicare, appena possibile, la malattia al datore di lavoro (il tempo massimo entro cui avvertire l’azienda è stabilito dai contratti collettivi) e a recarsi immediatamente dal proprio medico curante affinché rediga ed invii all’Inps in tempo reale il certificato telematico.

Se il lavoratore si reca dal medico il giorno successivo alla malattia e la visita è ambulatoriale, perde il primo giorno di malattia; lo stesso accade nel caso in cui la visita non sia ambulatoriale, ma il lavoratore si presenti alla visita medica con oltre 1 giorno di ritardo dal verificarsi della patologia. Inoltre, su richiesta del datore, o dietro accordi aziendali, il lavoratore deve comunicare il codice univoco del certificato, perché possa essere visualizzato via web dall’azienda stessa, tramite il sito dell’Inps.

Proprio in virtù dell’informazione in tempo reale, è possibile l’invio del medico fiscale sin dal primo giorno di malattia, non solo da parte del datore di lavoro, ma anche da parte dell’Inps, nell’ambito dei controlli a campione. Qualora il medico fiscale si presenti al di fuori delle fasce orarie di disponibilità, e non reperisca il malato, quest’ultimo non può subire sanzioni disciplinari. Ricordiamo che chi non si presenta alla visita fiscale perde il 100% della retribuzione per i primi 10 giorni (a meno che entro 10 giorni non si presenti alla visita ambulatoriale, nel qual caso, a partire dal giorno della visita, la retribuzione viene ripristinata, ovviamente se viene effettivamente riscontrata la malattia); il 50% della retribuzione, per i giorni successivi al decimo; tutta la retribuzione, se non si presenta nemmeno al terzo controllo.

Il dipendente è esonerato dalla visita fiscale solo in alcuni casi: malattia nella quale è a rischio la sua vita, un infortunio sul lavoro, o malattia professionale, gravidanza a rischio, patologia collegata all’invalidità riconosciuta, se almeno pari al 67%, ricovero ospedaliero o presso altra struttura sanitaria.

O, ancora, se il medico curante riscontra una delle cause di esonero elencate, o se decida, in base ad altre serie motivazioni, ovvero: di escludere il lavoratore dalla visita, in tal caso deve contrassegnare il certificato telematico col codice E.

Arrival, il nuovo film di Denis Villeneuve con Amy Adams in tutti i cinema dal 19 Gennaio

Pubblicato il 23 Gen 2017 alle 5:32am

Da giovedì 19 gennaio in tutte le sale cinematografiche italiane è arrivato ‘Arrival‘, il nuovo e attesissimo film diretto da Denis Villeneuve, in concorso al Festival di Venezia 2016.

La nuova pellicola del regista canadese ha importanti attori nel cast: Amy Adams, Jeremy Renner, Forest Whitaker, Michael Stuhlbarg, Tzi Ma e Mark O’Brien. Sinossi

Quando un misterioso oggetto proveniente dallo spazio atterra sul nostro pianeta, per le susseguenti investigazioni viene formata una squadra di élite, capitanata dall’esperta linguista Louise Banks. Mentre l’umanità vacilla sull’orlo di una Guerra globale, Banks e il suo gruppo affronta una corsa contro il tempo in cerca di risposte – e per trovarle, farà una scelta che metterà a repentaglio la sua vita e, forse, anche quella del resto della razza umana.