Hotel Rigopiano, i morti salgono a 23. Trovato anche il corpo senza vita di Stefano Feniello e del titolare Roberto Del Rosso

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 25 Gen 2017 alle ore 11:04am

rigopiano morti e superstiti
Sono cinque i corpi ritrovati nella mattinata di mercoledì 25 gennaio: sale dunque a 23 il numero delle vittime dell’hotel Rigopiano. I dispersi, per i quali la speranza si fa sempre più sottile, sono dunque 6.

Tra le vittime della valanga che ha colpito l’hotel di Farindola c’è anche il corpo senza vita del titolare della struttura, Roberto Del Rosso. Oltre a lui, identificati anche i corpi di Paola Tomassini, Stefano Feniello, Marco Vagnarelli e Pietro Di Pietro. Identificata anche Linda Salzetta, estetista del Rigopiano e sorella di Fabio, il tuttofare dell’hotel, sopravvissuto alla tragedia insieme al cuoco Giampiero Parete.

Linda è stata ritrovata lunedì pomeriggio, il giorno del suo 31esimo compleanno. Era dove aveva dato indicazioni il fratello: dietro una nicchia in cucina.

I vigili del fuoco nella giornata di ieri hanno aperto un varco nel muro che separa la cucina dal bar: un muro portante spesso ben 80 centimetri. Accertato che quella che erano le stanze prima delle cucine sono ridotte ad un cumulo di detriti, non restano che quei due locali da ispezionare: la cucina e, soprattutto, il bar. «Dobbiamo entrare lì dentro, è l’unica zona del corpo centrale dell’hotel, quella dove presumibilmente era la maggior parte delle persone, dove ancora non siamo arrivati. Speriamo che sia integro».