pulizia fughe pavimento
Esistono efficaci rimedi naturali per pulire le fughe del pavimento di casa e dell’ufficio. Ve ne proponiamo qualcuno.

Il bicarbonato di sodio, ad esempio, è un ingrediente ecologico e naturale, indispensabile in molti usi domestici, in quanto, essendo estremamente versatile, risulta essere davvero un prezioso alleato per l’igiene e la cura della casa, di piastrelle, pavimenti, elettrodomestici, e chi più ne ha ne metta.

Preparando una crema con 50gr di bicarbonato ed un cucchiaino di sapone liquido o di detersivo per i piatti, con aggiunta di acqua tiepida si otterrà un composto omogeneo. Basterà applicarlo sulle fughe, lasciarlo agire per diverse ore (meglio se di notte, quando tutti in casa sono a letto, onde evitare di calpestarlo) ed infine toglierlo con l’aiuto di una spazzola per le pulizie o di un vecchio spazzolino da denti avendo cura di risciacquare il pavimento.

Altro rimedio, molto efficace per la pulizia di fughe di pavimento, è l’acqua ossigenata. Grazie al suo elevato potere sbiancante essa è efficace già alle basse concentrazioni ed è per questo che, se il problema dell’annerimento degli interstizi non è particolarmente grave, si potrà tranquillamente usarla.
Per farlo, bisognerà versarne qualche goccia sulle fughe, facendo attenzione a distribuire il liquido in maniera omogenea, lasciare agire tutta la notte e al mattino seguente strofinare e risciacquare.

Con un elettrodomestico che generi vapore a 100 gradi, in alternativa ai due rimedi precedenti, potete utilizzare i becchi avuti in dotazione (tipo quello piccolo sagomato che riesce ad entrare nei punti più difficili), e pulire tutte le fughe seguendo perfettamente il loro disegno. Una volta terminata questa operazione potete procedere al lavaggio del pavimento o delle piastrelle utilizzando il vostro detergente abituale e panno morbido.

Se le fughe sono leggermente sporche potete anche spruzzare dell’ammoniaca, sulla superficie da pulire, prima di passare con il vapore, in modo da avere un’azione più efficace di pulizia e ripetete più volte l’operazione fino ad ottenere il grado di pulizia sperato.

Infine, potete sempre ricorrere a degli appositi prodotti rinnovatori, appositamente studiati per ridonare il bianco originale alle fughe. Questi prodotti sono generalmente disponibili in pasta oppure sotto forma di smalto e vanno impiegati rispettando accuratamente le indicazioni riportate.

L’applicazione, di solito, risulta agevolata dal fatto che questi rinnovatori sono disponibili sotto forma di penna, molto più semplice da utilizzare. Una volta applicato il prodotto, occorrerà eliminare gli eccessi con un panno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.