Omicidio Elena Ceste, confermata condanna a 30 anni per il marito Michele Buoninconti

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Feb 2017 alle ore 6:26pm

omicidio elena ceste
La Corte d’Assise d’Appello di Torino ha confermato la condanna a 30 anni per Michele Buoninconti, ex vigile del fuoco, ritenuto responsabile della morte della moglie Elena Ceste, uccisa nel gennaio del 2014.

Il verdetto è stato accolto in silenzio da parte dell’imputato e con commozione da parte della mamma di Elena (il cui corpo senza vita fu trovato nel rio Mersa, a Isola d’Asti, nell’ottobre 2014) e dal marito, che hanno preferito non commentare il verdetto della Corte. Che ha confermato anche i risarcimenti alle parti civili già concesse in primo grado e con separata ordinanza disposto anche il sequestro conservativo di tutti i beni di proprietà di Michele Buoninconti.