Parafarmacia online vende prodotto omeopatico per omosessualità femminile. Polemiche e appello al ministro Lorenzin

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 18 Feb 2017 alle ore 8:27am

gocce contro omosessualita femminile
C’è un prodotto online che si pone sul mercato come rimedio omeopatico anche per la cura dell’omosessualità e in particolare per quella femminile.

Il suo nome è DR. RECKEWEG R20, sono delle gocce ed è in vendita in una parafarmacia online italiana, autorizzata dal ministero della Salute.

Lo stesso sito, mostra infatti un link con l’autorizzazione ministeriale, trattandosi di ‘Soggetto autorizzato al commercio online di medicinali’.

Secondo quanto si legge, DR. RECKEWEG R20 Gocce serve per “dare sostegno, stimolo e regolazione delle funzioni endocrine femminili”.

Tra principi attivi di questo farmaco omeopatico – come è scritto nel “bugiardino” on line – vi sarebbe l’Ovaria, di cui si elencano le indicazioni terapeutiche per : «irregolarità mestruali, disturbi del climaterio, deficit di memoria, depressione, disturbi funzionali delle ghiandole, complesso di inferiorità, criptorchidismo, enuresi notturna, impotenza. La frigidità femminile, tendenze lesbiche, oligo e azzoospermia, congestioni. Attenua iperfunzione dell’ipofisi».

A parlare di questo prodotto è il sito Bufale Un Tanto Al Chilo (butac.it) che si rivolge al ministro della Salute, chiedendo un pronto intervento. “Cara Bea Lorenzin – si legge – non è che sarebbe il caso di intervenire in qualche maniera?”.

Dopo la pubblicazione da parte di butac.it, si moltiplicano le richieste alla ministra affinché intervenga per togliere l’autorizzazione alla parafarmacia e per spiegare che l’omosessualità mai e poi mai può essere curata.