marzo 6th, 2017

Mieloma multiplo, una nuova speranza arriva dal Daratumumab

Pubblicato il 06 Mar 2017 alle 10:13am

Nuove armi arrivano dal fronte della ricerca scientifica contro il mieloma multiplo.

Il daratumumab, ha ottenuto risultati positivi in pazienti difficili da trattare, secondo gli studi presentati in anteprima mondiale all’International Myeloma Workshop in corso a New Delhi. Risultati mai raggiunti prima in questi pazienti, sottolineano gli esperti, in termini di sopravvivenza libera da progressione di malattia e di risposta alla terapia.

“Sono i pazienti con mieloma multiplo più complessi da trattare – spiega Michele Cavo, professore ordinario di ematologia all’Istituto di ematologia e oncologia medica Seragnoli dell’università di Bologna – perché divenuti resistenti a tutte le classi di nuovi farmaci disponibili sinora e con un’attesa di vita di pochi mesi. Nonostante queste premesse daratumumab in monoterapia, cioè da solo, ha prolungato la sopravvivenza di questi pazienti di 3 o 4 volte, senza effetti importanti sulla qualità di vita”.

Il mieloma multiplo è un tumore raro, che rappresenta l’1% delle neoplasie colpendo in Italia circa 5.000 persone l’anno.

“E’ un ‘signore’ molto astuto – sottolinea il professor Fabio Malavasi, il ricercatore dell’università̀ di Torino che ha messo in luce il funzionamento della molecola bersaglio del nuovo farmaco, il Cd-38 – Si sviluppa in una ‘nicchia’ midollare che addomestica a suo favore, facendo morire tutte le altre cellule e bloccando la reazione immunitaria grazie a una sostanza che lo rende invisibile”. Non solo. “Cresce dentro l’osso e lo divora: in pratica si è costruito nel tempo una strategia di sopravvivenza molto sottile e inattaccabile”.

Una strategia che questo nuovo farmaco va a smontare, agendo in modo selettivo.

Equitalia, sportelli aperti anche di pomeriggio per informazioni su definizione agevolata in scadenza al 31 marzo

Pubblicato il 06 Mar 2017 alle 10:10am

Gli sportelli di Equitalia resteranno aperti anche di pomeriggio per dare la massima assistenza ai contribuenti interessati in queste settimane alla definizione agevolata, la cosiddetta ‘rottamazione delle cartelle’ prevista dal decreto legge n. 193/2016 convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016.

Così, da oggi lunedì 6 marzo e fino al prossimo 31 marzo, ben 15 sportelli di Equitalia saranno aperti anche di pomeriggio (fino alle ore 15:15) prolungando di due ore l’orario di apertura al pubblico.

Da aprile 2016 l’orario pomeridiano agli sportelli cosiddetti ad alta affluenza di Roma (via Colombo, via Benigni, via Aurelia), Napoli (Corso Meridionale), Milano (viale dell’Innovazione, via Lario) e Torino (via Alfieri) era stato deciso, d’intesa con le rappresentanze sindacali, per poter soddisfare il maggior numero possibile di contribuenti e diminuire i tempi di attesa.

In vista del 31 marzo, termine ultimo per aderire alla definizione agevolata, Equitalia ha disposto un orario prolungato fino alle ore 15:15 anche per altri 15 sportelli con sede a Padova, Bologna, Firenze e – con operazioni di cassa fino alle 13:15 – a Bari (via Marin), Perugia, Napoli (Fuorigrotta e Vomero), Caserta, Salerno, Cagliari, Sassari, Catanzaro, Cosenza, Crotone e Reggio Calabria.

Piscine usate come toilette, possibili rischi per la salute

Pubblicato il 06 Mar 2017 alle 9:34am

I ricercatori dell’università di Alberta, in Canada, hanno studiato la quantità di pipì contenuta in media nelle piscine, e i dati raccolti sono risultati essere molto allarmanti. (altro…)

Sant’Antimo. 25enne investita all’uscita della discoteca. Si consegna pirata della strada

Pubblicato il 06 Mar 2017 alle 9:33am

E’ morta sotto gli occhi del fidanzato, appena uscita dalla discoteca nella quale avevano trascorso la serata di sabato notte, Debora Menale, 25 anni, di Gricignano di Aversa.

L’urto è stato molto forte. La ragazza è stata sbalzata in aria da un’auto nera ed è andata a sbattere contro il parabrezza di un’altra auto, una Ford grigia, che era ferma nei pressi della discoteca.

La giovane è stata soccorsa dallo stesso fidanzato ed alcune persone che si sono trovate a passare di là, ma per lei non c’è stato più nulla da fare. Sul posto è giunta anche un’ambulanza del 118 che l’ha poi trasportata presso il vicino ospedale civile di Aversa, dove i medici ne hanno constatato il decesso.

La salma della giovane è stata portata al Secondo Policlinico di Napoli per l’autopsia di rito.

Soltanto nella tarda mattinata di domenica si è consegnato ai carabinieri di Villaricca il pirata dalla strada, assistito dal suo avvocato.

Si tratta di un giovane di 27 anni, di Giugliano in Campania che è stato denunciato per omicidio stradale. Portato in ospedale, è stato sottoposto ad esami tossicologici per accertare l’eventuale uso di sostanze stupefacenti e abuso di alcol. La sua auto è stata sequestrata per l’opportuna perizia e indagini.

Tendenze capelli: il pastello molto di moda anche in testa

Pubblicato il 06 Mar 2017 alle 8:40am

I colori pastello, rosa, azzurro e verde chiaro, sono l’ultima tendenza in fatto di colorazione dei capelli. A svelarlo esperti del settore e foto postate da utenti su Pinterest e Instagram. (altro…)

Ikea, nascono i mobili dalle bottiglie di plastica

Pubblicato il 06 Mar 2017 alle 7:50am

Il noto marchio svedese Ikea ha pensato a mobili riciclati. Arrivano infatti, nuove cucine realizzate grazie a materiali altamente innovativi ed ecologici, a base di residui di legno e bottiglie di plastica.

Le ante degli sportelli, la cui linea è stata destinata alle cucine, prevede ante Kungsbacka, formate da una nuova lamina plastica che proviene dalle isole ecologiche giapponesi dove si ricicla appunto il Pet.

Ma c’è di più. Il noto marchio svedese di mobili e accessori per la casa, l’ufficio, low cost, ha utilizzato questo materiale misto al legno che non sembra affatto ricliclato.

Ikea, con questa linea altamente ecologica, sta pensando di dare inizio ad altri metodi di produzione di mobili di alta qualità con materiali che altrimenti finirebbero in discarica e inutilizzati.

Le cucine ecologiche in plastica riciclata, per adesso, avranno un solo modello e colore: grigio antracite.

La scelta della tinta (che in futuro sarà affiancata da altri colori) è anche essa un messaggio: ricordare a tutti cosa potrebbe diventare un rifiuto lasciato a morire nel mondo (inquinamento, sporcizia), ma è anche un messaggio positivo, quello dell’essere tutti uguali, tutti dello stesso colore. Il colore della Terra.