8 Marzo un grande gesto d’amore: donna di 44 anni riceve rene dal compagno

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Mar 2017 alle ore 6:02am

trapianto di rene da vivente
Un uomo di 52 anni ha compiuto un bellissimo gesto alla vigilia dell’8 marzo. Ha donato un rene alla sua compagna di 44 anni.

Il trapianto è stato eseguito l’altro ieri all’ospedale Molinette di Torino.

La donna, affetta da rene policistico, è stata salvata grazie a una corsa contro il tempo per completare in pochi mesi gli esami di valutazione del donatore e consentire così il trapianto di rene.

L’operazione è riuscita perfettamente, entrambi i pazienti stanno bene.

“Nel 30% dei trapianti da donatore vivente – spiega il professor Luigi Biancone – il donatore è di sesso maschile e la percentuale è in progressivo incremento, sulla scia anche dell’aumento dei trapianti da vivente in Italia”.

In questo caso si è trattato di un trapianto di rene da vivente pre-emptive (preventivo), in laparoscopia dal donatore, eseguito dagli urologi Paolo Gontero e Giovanni Pasquale (équipe Urologia universitaria professor Gontero), mentre nella sala operatoria accanto veniva eseguito il trapianto del rene sulla ricevente dai chirurghi vascolari Maurizio Merlo e Claudia Melloni (équipe Chirurgia vascolare ospedaliera del dottor Merlo) e dall’urologo Giovanni Pasquale, con gli anestesisti Fabio Gobbi e Antonella Marzullo (équipe Anestesia e rianimazione ospedaliera del dottor Pier Paolo Donadio).