diabete donna

Il diabete è una malattia che colpisce le donne in modo diverso rispetto agli uomini.

Le donne diabetiche presentano, infatti, una maggiore mortalità legata alle complicanze e raggiungono i target contro i fattori di rischio con maggior difficoltà rispetto agli uomini.

A rilevare tali differenze, la Società italiana di diabetologia (Sid), in occasione del convegno nazionale “Panorama Diabete”, che ha presentato un position paper sul diabete in termini di presentazione clinica, diagnosi, terapia e prevenzione.

Il primo elemento a danneggiare le donne è che rispetto agli uomini è il fatto che il diabete rappresenta per loro con un doppio fattore di rischio cardiovascolare.

Le donne con diabete, ad esempio, hanno un rischio di coronaropatia aumentato del 44%, rispetto agli uomini e un fattore di rischio di ictus superiore del 27% rispetto agli uomini.

Alcuni studi hanno dimostrato che un cattivo compenso glicemico sembra condizionare maggiormente il rischio di ictus nelle donne. Ed anche i fattori ormonali hanno una loro notevole incidenza.

Nonostante i passi avanti registrati nelle cure e nella prevenzione, nelle donne con diabete la riduzione del rischio cardiovascolare resta comunque minore rispetto agli uomini (rispettivamente del 23% e del 17%).

Secondo i ricercatori il motivo sarebbe da ricercare nel fatto che tra i fattori di rischio cardiovascolari le donne siano trattate con minor attenzione rispetto agli uomini.

Al gentil sesso, ad esempio, vengono anche somministrate meno di frequente le statine e i farmaci antipertensivi. Donne e uomini, poi, si comportano diversamente pure nei confronti delle complicanze del diabete.

Altra conseguenza del diabete in generale è una neuropatia che colpisce il sistema nervoso periferico – che sembra essere più frequente e più precoce negli uomini, in cui più facilmente evolve verso il piede diabetico e l’amputazione, ma che nelle donne è più possibile che possa portare alla mortalità associata alle amputazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.