marzo 16th, 2017

Corte Giustizia Ue: vietare il velo islamico al lavoro è possibile

Pubblicato il 16 Mar 2017 alle 9:48am

Le aziende possono vietare ai propri dipendenti di indossare indumenti che fanno pensare ad una certa fede religiosa.

Lo ha stabilito la Corte di Giustizia Europea, chiamata a decidere su due ricorsi presentati da due donne musulmane, uno in Belgio e un altro in Francia, relativi alla possibilità di presentarsi al lavoro con il capo coperto in osservanza della fede musulmana.

“Una regola interna che proibisca di indossare in modo visibile qualsiasi segno politico, filosofico o religioso non costituisce diretta discriminazione”, ha deliberato la Corte.

Nella sentenza si rileva però che il divieto “può invece costituire una discriminazione indiretta qualora venga dimostrato che l’obbligo apparentemente neutro da essa previsto comporta, di fatto, un particolare svantaggio per le persone che aderiscono a una determinata religione o ideologia.

Discriminazione indiretta che potrebbe essere giustificata da una finalità legittima, ossia, il perseguimento, da parte del datore di lavoro, di una politica di neutralità politica, filosofica e religiosa nei rapporti con i clienti, quando i mezzi impiegati per il conseguimento di tale finalità siano appropriati e necessari”.

Principe William in vacanza senza moglie Kate: nelle foto la modella Sophie Jean Taylor

Pubblicato il 16 Mar 2017 alle 7:55am

La modella australiana Sophie Jean Taylor è colei che è finita di recente sotto i riflettori perché “paparazzata” in compagnia del principe William.

Il duca di Cambridge ha lasciato la moglie Kate a casa con i figli ed è partito per una vacanza sulla neve insieme ad amici per Verbier (Svizzera). Sci, cene e serate nel nightclub in compagnia della bionda top model, bellissima, di anni 24.

Le foto sono subito apparse su tutti i giornali facendo subito pensare ad uno scandalo.

In molti si sono chiesti perché il principe William fosse andato in vacanza da solo senza famiglia e perché si trovasse in compagnia di una bella modella dal momento che aveva bisogno soltanto di riposarsi un po’.

Gianna Nannini, questa sera protagonista della quarta puntata di Hidden Singer Italia su canale Nove

Pubblicato il 16 Mar 2017 alle 6:47am

E’ Gianna Nannini, la protagonista assoluta del quarto appuntamento televisivo con “HIDDEN SINGER ITALIA”. Il format NBC, prodotto da Ballandi Multimedia per Discovery Italia, che celebra 6 grandi star della musica italiana in un contesto tutto speciale: una festa per i loro fan. (altro…)

Non ci sono più gli uomini di una volta: quelli di oggi più sterili e con pene più corto

Pubblicato il 16 Mar 2017 alle 5:34am

Secondo recenti studi, la sterilità maschile è aumentata del 50%, e c’è di più, gli uomini di oggi presentano anche un pene più corto di un centimetro rispetto a prima e il suo testosterone non è neanche lontanamente pari in quantità a quello di suo padre. (altro…)

Loving, il nuovo film di Jeff Nichols al cinema da oggi 16 marzo

Pubblicato il 16 Mar 2017 alle 5:32am

Esce oggi al cinema, la nuova pellicola di Jeff Nicols con Ruth Negga e Joel Edgerton, ‘Loving’. Il racconto della vera storia dei coniugi Loving arrestati e condannati nel 1958 a un anno di detenzione, rei semplicemente di essersi sposati.

Nel cast del film troviamo anche Marton Csokas, Michael Shannon, Nick Kroll, Bill Camp, Jon Bass e David Jensen.

Sinossi Mildred e Richard Loving si amano e decidono di sposarsi. Niente di più normale se non fosse che lui è bianco e lei e nera e che ci troviamo nell’America segregazionista degli anni 50. Lo Stato della Virgina, dove i Loving hanno deciso di stabilirsi, li chiama davanti a un tribunale dove i due sono condannati alla reclusione, con la sospensione della pena a condizione che abbandonino la Virginia. Considerando la condanna come una violazione dei loro diritti civili, Richard e Milded iniziano una lunga e dura battaglia legale, arrivando fino alla Corte Suprema degli Stati Uniti cne nel 1967 annulla la decisione della Virginia. Da allora, la sentenza “Loving contro Virginia” diventa il simbolo del diritto di amare per tutti, senza alcuna distinzione.