marzo 20th, 2017

Create carni sintetiche in laboratorio, italiani secondo Coldiretti contrari al consumo

Pubblicato il 20 Mar 2017 alle 10:13am

Entro i prossimi cinque anni è molto probabile che troveremo nei supermercati polpette, hamburger e hot dog prodotti con carne di pollo sintetica. Il marchio è quello della Memphis Meats, una startup americana dell’industria alimentare.

L’azienda ha annunciato la possibilità di produrre carni sintetiche di pollo e di anatra. L’azienda della Silicon Valley ha imitato l’Università di Maastricht, prima nella produzione di carne di manzo sintetica.

Memphis Meats ha prelevato le cellule staminali dal muscolo e le ha “coltivate” con una speciale tecnica in grado di ottenere 20mila filamenti, sufficienti per la preparazione di una polpetta o un hamburger.

Secondo un recente sondaggio condotto da Coldiretti, il 97% degli italiani si sarebbe dichiarato contrario all’uso di tecniche innaturali nella produzione di carne. Pertanto, dall’indagine realizzata da Ipr Marketing emergerebbe un certo scetticismo in merito, legato alla preoccupazione degli italiani per le ripercussioni che questi alimenti potrebbero avere sulla salute a causa dell’applicazione di nuove tecnologie ai prodotti alimentari.

Naso, forma influenzata dai geni e dal clima

Pubblicato il 20 Mar 2017 alle 10:04am

Sulla rivista scientifica Plos Genetics i ricercatori della Penn State University, coordinati da guidati da Mark Shriver, hanno spiegato il modo in cui sono riusciti a costruire una sorta di banca dati delle misure e delle proporzioni del naso in diverse popolazioni, catalogando i dati raccolti relativi a larghezza e distanza delle narici, lunghezza e sporgenza della cresta, area esterna. (altro…)

Il bonus da 800 euro per le mamme, tanto annunciato, non ancora erogato

Pubblicato il 20 Mar 2017 alle 9:59am

Non c’è ancora traccia del nuovo bonus per le mamme tanto decantato e annunciato con l’ultima legge di Stabilità, il contributo economico da 800 euro da destinare alle donne incinte al settimo mese di gravidanza.

L’operazione doveva scattare il primo gennaio, ma per ora non ci sono ancora state erogazioni. A raccontarlo è oggi il quotidiano Repubblica che riporta la testimonianza di diverse donne che hanno chiesto, finora senza successo, di ottenere questo prezioso contributo.

Il bonus si chiama ‘Mamma domani’ ed è destinato, come spiegava il ministro per la Famiglia Enrico Costa, per le prime spese legate alla nascita di un figlio, esami pre parto, farmaci, passeggino, culla, vestitini.

Uno strumento a sostegno dell’incremento demografico che si è aggiunto al vecchio bonus bebè con l’erogazione di 80 euro mensili per i bambini da 0 a 3 anni per 3.600 euro annui. A quasi tre mesi dal giorno in cui sarebbe dovuta cominciare l’operazione non si trovano nemmeno moduli per presentare la domanda.

La notte tra il 25 e il 26 marzo torna l’ora legale, lancette avanti di un’ora

Pubblicato il 20 Mar 2017 alle 9:04am

Nella notte tra il 25 e il 26 marzo diremo addio all’ora solare per accogliere l’arrivo di quella legale che, come di consueto, nei paesi dell’Unione Europea inizia l’ultima domenica di marzo e termina l’ultima domenica di ottobre. (altro…)

Settimana Mondiale del sale: i consigli per ridurlo

Pubblicato il 20 Mar 2017 alle 8:41am

Dal 20 al 26 marzo si celebra la Settimana Mondiale del Sale, promossa dalla World Action on Salt & Health (WASH), associazione mondiale con partner in 95 Paesi dei diversi continenti. (altro…)

La dieta ideale da fare dopo i 40 anni e in menopausa

Pubblicato il 20 Mar 2017 alle 5:48am

Una ricerca scientifica condotta dalla Ohio State University ha puntato i riflettori sulla dieta ideale da fare dopo i 40 anni, anche per affrontare al meglio l’arrivo della menopausa. (altro…)