marzo 25th, 2017

Visita di Papa Francesco a Milano: “Vengo da sacerdote e non da papa”

Pubblicato il 25 Mar 2017 alle 12:53pm

Francesco è atterrato alle 8 di questa mattina all’aeroporto di Linate, dove c’erano ad accoglierlo tante persone, giornalisti e autorità locali: il cardinale Angelo Scola arcivescovo di Milano, il governatore Roberto Maroni, il sindaco Giuseppe Sala, il prefetto Luciana Lamorgese, il sindaco di Segrate Paolo Micheli, il direttore dello scalo Monica Piccirillo, il presidente Sea Pietro Modiano, il comandante dell’Aeronautica Militare di Linate colonnello Alessandro Losio e don Fabrizio Martello, cappellano di Linate. (altro…)

Gravidanza più sicura con il test che predice la gestosi

Pubblicato il 25 Mar 2017 alle 10:25am

Grazie ad un nuovo test diagnostico è possibile ora, affrontare una gravidanza più sicura. Messo a punto dalla casa farmaceutica Roche, il nuovo dispositivo consente infatti di rilevare in anticipo lo sviluppo della preeclampsia (o gestosi) nelle future mamme che presentano fattori di rischio, fino a 4 settimane prima della comparsa dei sintomi clinici.

Secondo un recente studio, pubblicato sulla rivista scientifica European Journal of Obstetrics&Ginecology and Reproductive Biology, il rapporto stretto tra i biomarcatori sFlt-1 e il Plgf (fattore di crescita placentare) può contribuire a predire la comparsa della preeclampsia in donne che presentano uno o più fattori di rischio, come ad esempio la nulliparità, il sovrappeso, la familiarità o l’ipertensione cronica, la gravidanza multipla, il diabete di tipo 1 o infine la gestazionale.

La gestosi colpisce infatti fino all’8% delle future mamme e rappresenta una delle principali cause di mortalità materna e perinatale.

Daniela Di Martino, medico dell’ospedale Buzzi Asst-Fbf-Sacco, coautrice dello studio spiega “Il test di laboratorio di Roche attraverso un semplice prelievo di sangue ci permette di valutare il rapporto tra i due biomarcatori sFlt-1 e Plgf per escludere che la futura mamma possa sviluppare la preeclampsia. È un grande passo avanti per noi specialisti: il rapporto sFlt-1 e Plgf Roche, l’unico validato a livello internazionale, non ci dice solo se la patologia si conclamerà, ma, attraverso l’interpretazione dei risultati, ci permette anche di capire se si manifesterà con una forma più o meno severa“.

Insegnante, sempre più un mestiere per donne. Allarme Ocse

Pubblicato il 25 Mar 2017 alle 10:09am

Ocse, Organizzazione per lo sviluppo economico, ha recentemente pubblicato Gender imbalances in the teaching profession (“Squilibri di genere nella professione docente”) scoprendo che la professione dell’insegnante, che in molti stati di tutti i continenti è a predominanza femminile, adesso lo sta diventando ancora di più e anche troppo anche nel nostro Paese.

La femminilizzazione dell’insegnamento è, infatti, in continua ascesa, posizionandosi al 68 per cento nelle scuole dei paesi presi in esame.

“Persistenti squilibri di genere nella professione di insegnante hanno sollevato una serie di preoccupazioni”. Al punto che “paesi come il Regno Unito – spiega l’Ocse – hanno attuato politiche che hanno incoraggiano l’assunzione di insegnanti di sesso maschile”. Non solo. “Data l’entità del fenomeno sarebbe interessante indagare il potenziale impatto del divario di genere nell’insegnamento, per esempio, sui risultati di formazione o di carriera”.

In dieci anni – dal 2005 al 2014 – la presenza femminile nelle aule scolastiche, secondo l’ Ocse, nei paesi industrialmente sviluppati, è cresciuta dal 62 al 68 per cento. Una presenza che decresce andando dalla scuola dell’infanzia verso le scuole superiori.

Tra i ventidue Paesi dell’Europa che aderiscono al Trattato di Schengen, la presenza delle donne dietro la cattadra è infatti è pressoché totale nella scuola dell’infanzia (97 per cento). Dominante in quella primaria (85 per cento), per poi calare lievemente alle medie (68 per cento) e alle superiori, dove la presenza femminile solo nel 2014 si è attesta intorno al 58 per cento.

Fenomeno che nel nostro Paese è ancora più accentuato.

Trattati Roma, Capitale blindata celebra sessantesimo anniversario, paura per infiltrati in manifestazioni

Pubblicato il 25 Mar 2017 alle 8:59am

Si celebra oggi il sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma. Alle ore 10 in Campidoglio si terrà un vertice tra i 27 leader europei. A seguire la firma della Dichiarazione di Roma. (altro…)

Cittadini immigrati di Paestum e Capaccio “Volontari per amore” per pulire i Templi

Pubblicato il 25 Mar 2017 alle 8:27am

Oltre 200 immigrati, in collaborazione con Legambiente, per due volte a settimane si recano nella valle dei templi di Paestum (Salerno) per ripulire la zona volontariamente e senza ricevere alcun compenso, per il bene della comunità. (altro…)