marzo 26th, 2017

Denti belli anche per anziani, grazie al dental coach

Pubblicato il 26 Mar 2017 alle 9:34am

Gli anziani per avere denti sani devono seguire una strategia di igiene mirata concordata con igienista dentale e dentista, veri e propri “coach” per la salute dei denti negli over 65.

Ecco allora che gli esperti della Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (SidP) in occasione del XVIII Congresso Internazionale su Parodontologia e Salute Orale, appena conclusosi a Rimini, hanno proposto la figura del “dental coach”, l’igienista dentale che assieme all’odontoiatra diventa punto di riferimento per insegnare all’anziano come pulire i denti ogni giorno, superando anche i piccoli intoppi legati all’età.

Oggi ad esempio, un anziano su dieci si lava i denti ogni volta che ha mangiato, meno del 13% utilizza gli spazzolini elettrici che consentono una pulizia più efficace e, soprattutto, solo uno su tre si sottopone a controlli regolari dal proprio dentista di fiducia.

Così, il 67% degli anziani ha meno di venti denti in bocca, una condizione che va ad associarsi anche ad un rischio doppio di isolamento, depressione e declino cognitivo. Causa principale della perdita dei denti negli anziani.

Per questo motivo, dicono gli esperti, la parodontite, che colpisce 2 over 65 su 3, causa infiammazione alle gengive, ed è molto diffusa perché la prevenzione con una buona igiene orale scarseggia.

Gli esperti hanno ricordato che costa molto meno pulire i denti ogni giorno con una costante e buona igiene orale piuttosto che trattare una parodontite in stadio avanzato. Ma ad oggi solo un anziano su tre si sottopone a controlli regolari una volta l’anno.

Dagli Usa uno spray in grado di “riparare” il cuore dopo un infarto

Pubblicato il 26 Mar 2017 alle 8:26am

Arriva dagli Stati Uniti, un importate ritrovato capace di riparare il cuore dopo un infarto. Si tratta di uno speciale spray in grado di “Dipingere” il cuore, riparare il muscolo cardiaco dopo un attacco cardiaco. Un trattamento mini-invasivo di ultima generazione.

A darne notizia è una ricerca condotta dall’Università della Carolina del Nord, descritta sulla rivista scientifica Tissue Engineering.

Il ritrovato è a base di biomateriali che vengono spruzzati direttamente sulla superficie del cuore e formano un gel che aiuta la rigenerazione dei tessuti, senza bisogno del ricorso a punti di sutura e chirurgia a cuore aperto.

Protesi al seno e una rara forma di linfoma non -Hodgkin, la fda lancia l’allarme

Pubblicato il 26 Mar 2017 alle 7:40am

Si rafforzano i dati sul legame fra una rara forma di cancro e le protesi al seno. A lanciare l’allarme è la Fda (Food and Drug Administration) statunitense a 6 anni di distanza dall’avvertimento lanciato dall’Organizzazione mondiale della sanità. (altro…)

Fisco, prorogata al 21 aprile la scadenza per la rottamazione delle cartelle

Pubblicato il 26 Mar 2017 alle 7:31am

I contribuenti italiani avranno tempo fino al prossimo 21 aprile e non più il 31 marzo, per rottamare le cartelle di pagamento, come precedentemente annunciato. (altro…)

Demenza senile, un tè al giorno diminuisce del 50% i rischi

Pubblicato il 26 Mar 2017 alle 6:00am

Una tazza di tè al giorno – che sia nero, verde o di altro tipo – sarebbe in grado di dimezzare i rischi di demenza senile del 50% e dell’86% tra chi è portatore di una mutazione genetica in grado di favorire i disturbi del declino mentale. (altro…)

Brescia, nelle zone delle discariche si registra il 62% in più di parti prematuri

Pubblicato il 26 Mar 2017 alle 4:35am

Il numero dei parti prematuri a Vighizzolo, frazione di Montichiari, è veramente allarmante. La città è conosciuta per le diverse discariche di rifiuti speciali e nocivi presenti sul territorio.

Le donne qui, spesso partoriscono prima del tempo, facendo raggiungere alla città una percentuale del 62%. Un picco anomalo. Senza dimenticare i problemi respiratori di chi vive a Vighizzolo: i ricoveri per asma, polmonite e infezioni nei bambini sono il 21% in più rispetto alla media dell’Ats.

Un problema comune si registra anche alla vicina Calcinatello, frazione di Calcinato, dove infarti e indice di mortalità sono nella norma (al pari di Vighizzolo), ma dove gli accessi al Pronto soccorso per problemi respiratori superano i dati provinciali: se si considera l’intera Calcinato, le famiglie che hanno varcato il Pronto soccorso con i loro bimbi sono il 28%, risultato maggiore rispetto ai dati raccolti da tutta la provincia.