marzo 27th, 2017

Sinusite, un aiuto dai rimedi naturali

Pubblicato il 27 Mar 2017 alle 9:41am

Esistono diverse cure naturali contro la sinusite. Infiammazione dei seni paranasali che può essere acuta quando persiste per un periodo massimo di 3 settimane, e cronica: se persiste per lunghi periodi (anche mesi) o ricorrente quando si presenta più volte l’anno.

Solitamente la sinusite si presenta con classici sintomi comuni quali: con naso che cola , palpebre gonfie, mal di testa ,mascella dolorante, occhi fotosensibili, mal di gola e in qualche paziente anche con alito cattivo.

Vediamo allora quali alcuni dei rimedi naturali più efficaci per combatterla:

Terapia del vapore: consiste nell’inalare vapore da un recipiente colmo di acqua calda avvicinandosi con la testa coperta da un asciugamano con dentro del bicarbonato di sodio.

Aceto di sidro di mele: utile per sbloccare i seni paranasali. Basta bere una soluzione, durante l’arco della giornata, mescolando ½ tazza di aceto di mele in circa 2 litri di acqua. Trattamento da ripetere più giorni.

Oli essenziali: aggiungendo a 2 cucchiai di olio di mandorle puro 5 g. per ognuno di lavanda, pino, eucalipto e menta, si ottiene una soluzione che deve essere riscaldata e versata in 2 g, per 3 volte al giorno nelle orecchie.

Impacco caldo: con un panno pulito, imbevuto di tè contenente oli essenziali di pino e di eucalipto, si può fare un bel impacco caldo, evitando di farlo se si è ipertesi.

Alimentazione: seguendo una dieta mirata; bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno, tè caldo, minestre di pollo utilissime per liberare il naso da intasamenti.

Sambuco: pianta medicinale che da sollievo ai seni paranasali, può essere usata da sola o combinata con vitamine, minerali o altri estratti di erbe.

Edera inglese: pianta medicinale molto efficace per alleviare infiammazioni della gola dovute alla sinusite.

Lavaggi nasali: per rimuovere il muco che si è accumulato nei seni, lavare le cavità nasali e liberare i passaggi che mettono in comunicazione le fosse nasali e i seni paranasali con lavaggi nasali più volte al giorno, utilizzando una soluzione salina.

Cos celebra 10 anni di successi con una collezione molto speciale

Pubblicato il 27 Mar 2017 alle 9:38am

Il marchio di abbigliamento Cos festeggia dieci anni di successi dalla sua prima inaugurazione a Londra, nel 2007, a Regent Street con una capsule collection di dieci pezzi basici. (altro…)

Francesco Carrozzini firma gli scatti della collezione moda primavera estate Roy Roger’s

Pubblicato il 27 Mar 2017 alle 9:10am

Il celebre fotografo Francesco Carrozzini è stato scelto per la nuova campagna Roy Roger’s primavera estate 2017.

Guido Biondi, direttore creativo del Gruppo Sevenbell, è molto contento di questa nuova collaborazione: “Ho scelto Francesco Carrozzini perché è un giovane italiano che vive l’America con un occhio autentico e fresco, capace di catturare, attraverso le sue immagini, quel connubio che lega il nostro brand al mondo americano, dal quale prese ispirazione nel 1952 mio nonno per creare il primo jeans italiano“.

Gli scatti sono stati realizzati a New York in parte outdoor, per le strade della Grande Mela, in parte in uno studio fotografico di Soho. La nuova campagna comprende anche il video di backstage proiettato sul sito, attraverso i canali social Facebook, Youtube e nei negozi monomarca del marchio fiorentino.

Come eliminare l’odore di sudore dai vostri capi

Pubblicato il 27 Mar 2017 alle 8:03am

Se anche dopo numerosi lavaggi, alcuni tessuti non perdono il cattivo odore di sudore, specialmente durante la stagione estiva, in cui le temperature sono piuttosto alte e quindi la sudorazione aumenta. Oltre a questo, ci sono aloni che rimangono definiti nella zona delle ascelle e che rovinano capi bianchi e neri, ecco alcuni rimedi naturali. (altro…)

Tiroide, ecco quali sono le analisi per il controllo del suo funzionamento

Pubblicato il 27 Mar 2017 alle 7:09am

In Italia le malattie legate al malfunzionamento della tiroide sono in netto aumento. Se qualcosa non funziona a risentirne è tutto il corpo, essendo responsabile del controllo del metabolismo e delle sue funzioni principali.

Un controllo specialistico e un esame del sangue possono prevenire le complicanze cardiovascolari, ossee e metaboliche che anche solo una lieve disfunzione tiroidea, se non riconosciuta o adeguatamente trattata, potrebbe determinare.

La tiroide, ghiandola endocrina situata alla base del collo, produce due tipi di ormoni: l’ormone tiroxina chiamato anche T4 e l’ormone triiodotironina chiamato anche T3.

Questi due ormoni lavorano insieme al mantenimento dell’equilibrio e della crescita del nostro organismo oltre che allo sviluppo dell’energia.

Ebbene, quando questi ormoni vengono a mancare l’organismo si ‘spegne’ procurando così un senso di affaticamento (come nel caso dell’ipotiroidismo) o, al contrario, se la loro produzione in eccesso (è il caso dell’ipertiroidismo) causa una grande, eccessiva, sferzata di energia.

Per questo, già dai primi campanelli d’allarme è bene rivolgersi subito al medico di famiglia che prescriverà subito gli esami del caso e se necessario un maggior approfondimento presso un endocrinologo che saprà interpretare e investigare eventuali risultati poco chiari.

Esame della tiroide

E’ un esame che consiste semplicemente in un prelievo del sangue, rigorosamente a digiuno, rivolto a testare i livelli di TSH l’ormone che stimola la tiroide a produrre gli ormoni T3 – T4, di cui parlavamo prima. Se il TSH è ridotto, significa che la ghiandola sta funzionando troppo (ipertiroidismo). In caso contrario, se presenta valori elevati, la tiroide sta lavorando troppo poco (ipotiroidismo). Alle analisi di laboratorio spesso viene affiancata anche una ecografia tiroidea come approfondimento per avere una diagnosi più precisa.

Gli esami utili per diagnosticare l’ipotiroidismo (carente produzione di ormoni) o l’ipertiroidismo (eccessiva produzione di ormoni) sono:

Il dosaggio dell’ormone triiodotironina (T3) Il dosaggio dell’ormone tiroxina (T4) Il dosaggio della parte libera dell’ormone T3 e dell’ormone T4 chiamato rispettivamente FT3 (Free T3) e FT4 (Free T4) L’analisi del TSH o ormone tireotropo L’analisi degli anticorpi anti-tireoglobulina (anti-TG) o degli anticorpi antitireoperossidasi (anti-TPO) chiamati anche anti-microsomi.

Per quanto riguarda i costi, se volete effettuare questi esami del sangue, il ticket ammonta a somme differenti a seconda dell’esame prescritto:

T3 (triodotironina libera) con ticket € 9,50 T4 (toroxina libera) con ticket € 9,50 TSH (Ormone Tireotropo) con ticket € 8,44

L’adroterapia, la terapia che cura i tumori resistenti è ora offerta dal SSN

Pubblicato il 27 Mar 2017 alle 6:50am

L’ADROTERAPIA, cura innovativa che cura tumori resistenti alla radioterapia tradizionale e non operabili, entra definitivamente a far parte delle terapie offerte dal Sistema sanitario nazionale, secondo il decreto ministeriale emesso sui nuovi Livelli Essenziali d’Assistenza, pubblicato giorni scorsi in Gazzetta Ufficiale. (altro…)