marzo 29th, 2017

Reflusso gastroesofageo: come gestirlo e come curarlo

Pubblicato il 29 Mar 2017 alle 9:19am

E’ in aumento ogni anno il reflusso gastroesofageo, un problema che può essere di natura ereditario o dovuto ad eccessi e stili di vita errati. (altro…)

Sole di Positano, il nuovo profumo di Tom Ford per la primavera estate 2017

Pubblicato il 29 Mar 2017 alle 9:01am

Sole di Positano è il nuovo profumo di Tom Ford per la primavera estate 2017. (altro…)

La ricetta per preparare il Didò fatto in casa

Pubblicato il 29 Mar 2017 alle 8:58am

Ecco la ricetta per preparare il Didò fatto in casa, con ingredienti sicuri a prova di bambino. (altro…)

Capelli che cadono, cause e rimedi

Pubblicato il 29 Mar 2017 alle 8:35am

Il capello attraversa 3 fasi: la fase Anagen o attiva in cui i capelli crescono; la fase Telogen di transizione; e la fase Catagen di caduta, in cui la struttura del capello non è più vitale, si spezza e cade. Ma sotto a quel bulbo è già esistente un nuovo capello che ricomincia a crescere con la sua fase vitale.

Questo ordine di crescita e caduta si verifica ogni volta, tranne che nei mesi di gennaio e luglio, nei quali aumenta la percentuale di capelli che si trovano nella fase Telogen: ecco perché durante questi periodi si nota una maggiore caduta di capelli sul cuscino e nel lavandino.

Nella caduta o nel cambiamento della struttura dei capelli, il loro stato di salute possono influire anche altri fattori: lo stress, uno scarso apporto o assorbimento di nutrienti essenziali (vitamine, ferro, acido folico, sali minerali), dovuti per esempio a diete troppo rigide e sbilanciate, malattie come ipotiroidismo, sindromi da malassorbimento, anemie, celiachia, malattie epatiche, diabete e menopausa. Rivolgersi a uno specialista è sempre la cosa più opportuna da fare.

Con un esame clinico, tricologico ed ematologico vi suggerirà un adeguato programma comprensivo di quadro nutrizionale, integratori alimentari specifici, ma anche semplici regole per la cura e la detersione e altri trattamenti mirati.

Infine, un nuovo trattamento non invasivo, naturale, arriva grazie ad un filler per capelli. A base di acido ialuronico, efficace sia nelle forme di alopecia femminile che maschile. Un’innovativa tecnica di riattivazione e rigenerazione del capello.

Lo specialista esegue delle micropunturine, con aghi molto sottili, con le quali iniettata una sostanza a base di acido ialuronico reticolato e particolari peptidi (molecole) con funzione sinergica in grado di stimolare i fattori di crescita utili al capello. L’acido ialuronico consente il rilascio prolungato dei peptidi biomimetici che intervengono nei processi di ricrescita e anticaduta dei capelli. Inoltre aiuta a riattivare la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto e a rivitalizzare il follicolo pilifero.

I miglioramenti grazie a questo trattamento sono visibili già a distanza di due mesi. Necessarie 4 sedute, una ogni due settimane.

Le piante da appartamento più belle, ecco come curarle

Pubblicato il 29 Mar 2017 alle 8:20am

Se amate le piante e volete tenerle in casa, ecco quelle che abbiamo scelto per voi. Adatte anche a coloro che non hanno il pollice verde!

Alocasia Chiamata anche pianta a orecchie di elefante, produce foglie di grandi dimensioni. E’ originaria del sud-est asiatico e cresce fra i 20 e i 24 gradi. Ha bisogno di una buona illuminazione, di essere bagnata frequentemente e di tanto in tanto, anche di spugnature sulle foglie. É adatta a chi ha molto spazio a disposizione ed ama piante esotiche.

Anthurium Originaria del Sud America è famosa per il suo particolarissimo fiore. É perfetta per chi vuole dare alla casa un tocco di colore in più.

Cactus Se avete poco spazio a disposizione ma non volete rinunciare al verde e ad una pianta da interno, che richiede anche poca acqua, questa è quella che fa per voi. La potete trovare anche sotto forma di composizione con altre piantine grasse, con fiorellini rossi e di altro colore.

Clivia Miniata Questa pianta è adatta a chi non ha il pollice verde. Ha bisogno di pochissime attenzioni, in quanto resistente anche se trascurata per molti giorni. Non ha però bisogno di ambienti troppo riscaldati. Altra caratteristica, fiorisce in inverno per alcune settimane con grappoli di fiori di colore arancione, e in estate può essere trasferita anche in giardino o sul balcone, purché non sia esposta a luce diretta del sole.

Ficus Benjamin Tra le piante più belle da tenere in appartamento. Solo che, può crescere fino a 2 metri e avere radici possono allargate. Ha bisogno pertanto, di ambienti spaziosi e ben arieggiati e il rinvaso a primavera.

Hypoestes Phyllostachya È una pianta molto decorativa grazie alle sue foglie di colore verde bianco, rosa o porpora a seconda delle specie. In estate presenta piccoli fiori di colore azzurro o viola. É la pianta ideale per chi vuole rallegrare il proprio ambiente domestico.

Pachira Chiamata Pianta dei soldi o Money tree, secondo il Feng Shui infatti averla in casa porta molta prosperità. E’ facile da curare (basta innaffiarla una volta a settimana) ed è molto bella da vedersi con il suo particolarissimo tronco intrecciato.

Spathiphyllum Una delle più popolari piante da interno, piace per le sue grandi foglie verdi e per i suoi particolari ed eleganti fiori bianchi. È una pianta sempreverde da appartamento che ha bisogno di poca acqua e si adatta perfettamente anche ad ambienti con poca luce.

Orchidea Richiede una stanza luminosa con un clima costante e gradevole e senza correnti d’aria.

Pianta del ragno Pianta erbacea originaria delle zone tropicali dell’Africa. Ha delle caratteristiche foglie dalla forma allungata di colore verde rigate di bianco, che crescono a grappolo. È perfetta per decorare una mensola, perché crescerà a cascata verso il basso.

Tronchetto della felicità Pianta ben augurante, perfetta per chi va ad abitare in una nuova casa. Si presenta come una palma, con un fusto legnoso e le foglie verdi solo sull’estremità superiore. Si adatta perfettamente ad un arredamento etnico. E’ molto longeva e facile da coltivare. Unico problema le dimensioni, può raggiungere negli anni anche il soffitto.

Afelandra o Pianta zebra Pianta tropicale di origine brasiliana con fusto carnoso, foglie verdi con venature bianche e grandi fiori gialli dalla forma tubulare. È perfetta per chi ha spazi molto luminosi e ambienti caldo umidi con temperature costanti attorno ai 20 gradi.

Come curare la candida in modo naturale

Pubblicato il 29 Mar 2017 alle 5:36am

La candida, o candidosi, che si presenta soprattutto nelle donne, si può verificare più facilmente, in concomitanza con trattamenti antibiotici o indebolimento del sistema immunitario. (altro…)