capelli che cadono cause
Il capello attraversa 3 fasi: la fase Anagen o attiva in cui i capelli crescono; la fase Telogen di transizione; e la fase Catagen di caduta, in cui la struttura del capello non è più vitale, si spezza e cade. Ma sotto a quel bulbo è già esistente un nuovo capello che ricomincia a crescere con la sua fase vitale.

Questo ordine di crescita e caduta si verifica ogni volta, tranne che nei mesi di gennaio e luglio, nei quali aumenta la percentuale di capelli che si trovano nella fase Telogen: ecco perché durante questi periodi si nota una maggiore caduta di capelli sul cuscino e nel lavandino.

Nella caduta o nel cambiamento della struttura dei capelli, il loro stato di salute possono influire anche altri fattori: lo stress, uno scarso apporto o assorbimento di nutrienti essenziali (vitamine, ferro, acido folico, sali minerali), dovuti per esempio a diete troppo rigide e sbilanciate, malattie come ipotiroidismo, sindromi da malassorbimento, anemie, celiachia, malattie epatiche, diabete e menopausa. Rivolgersi a uno specialista è sempre la cosa più opportuna da fare.

Con un esame clinico, tricologico ed ematologico vi suggerirà un adeguato programma comprensivo di quadro nutrizionale, integratori alimentari specifici, ma anche semplici regole per la cura e la detersione e altri trattamenti mirati.

Infine, un nuovo trattamento non invasivo, naturale, arriva grazie ad un filler per capelli. A base di acido ialuronico, efficace sia nelle forme di alopecia femminile che maschile. Un’innovativa tecnica di riattivazione e rigenerazione del capello.

Lo specialista esegue delle micropunturine, con aghi molto sottili, con le quali iniettata una sostanza a base di acido ialuronico reticolato e particolari peptidi (molecole) con funzione sinergica in grado di stimolare i fattori di crescita utili al capello. L’acido ialuronico consente il rilascio prolungato dei peptidi biomimetici che intervengono nei processi di ricrescita e anticaduta dei capelli. Inoltre aiuta a riattivare la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto e a rivitalizzare il follicolo pilifero.

I miglioramenti grazie a questo trattamento sono visibili già a distanza di due mesi. Necessarie 4 sedute, una ogni due settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.