bambini-piagnucoloni

I neonati italiani si piazzano al terzo posto della classifica dei neonati che piangono più a lungo durante la giornata nei primi tre mesi di vita. A dirlo i ricercatori dell’università di Warwick (Uk), che hanno analizzato i dati derivanti da una trentina di studi incentrati sul pianto dei più piccoli in diverse parti del mondo.

Gli esperti, grazie a questi numerosi studi, hanno potuto stilare una mappa del tempo relativa al pianto, traendone così un’indicazione sul suo stato di salute.

Ebbene, lo studio, pubblicato dal Journal of Pediatrics, che ha coinvolto in totale quasi 8.700 neonati, il cui pianto è stato registrato nell’arco delle 24 ore per 12 settimane, sostiene che i neonati piangono in media 2 ore al giorno nelle prime due settimane di vita, ma hanno un picco di 2 ore e 15 minuti a sei settimane dalla nascita e poi 1 ora e 10 minuti fino alle 12 settimane.

Esistono, però, differenze tra un Paese e l’altro. Ad esempio, il tempo del pianto varia tra 30 minuti e le 5 ore al giorno, con Danimarca, Germania e Giappone tra i Paesi in cui i neonati piangono meno, mentre in Regno Unito, Italia, Canada e Paesi Bassi si registrano livelli di pianto più alti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.