Obesità, un aiuto dalla stimolazione del cervello

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 07 Apr 2017 alle ore 11:11am

obesita

Sconfiggere l’obesità e i problemi di salute correlati all’eccesso di peso è ora possibile. Semplicemente, stimolando il cervello.

A rivelarlo i ricercatori dell’IRCCS Policlinico San Donato e dell’Università Statale di Milano, che hanno condotto uno studio presentato a Orlando (Florida) al IC meeting della Endocrine Society.

Gli esperti sono arrivati a questa conclusione dopo aver reclutato e studiato 14 soggetti obesi, di età compresa tra i 22 e i 65 anni, il cui BMI (Indice di Massa Corporea) era compreso tra 30 e 45. Il team, guidato da Livio Luzi, docente di Endocrinologia in Statale, in collaborazione con Lorenzo Drago, docente di Microbiologia Clinica nello stesso Ateneo ha poi suddiviso in due gruppi a random, e in cieco, i partecipanti. Gli appartenenti al primo gruppo sono stati trattati per 5 settimane o con 15 sessioni di stimolazione cerebrale diretta all’insula e alla corteccia prefrontale (3 volte a settimana), o con una stimolazione fittizia, in modo da avere un gruppo di controllo.

Da qui l’importante scoperta. Finito questo periodo di osservazione è stato osservato che nel primo gruppo era riscontrabile una diminuzione del 3% del peso corporeo e del 4% della massa grassa rispetto al gruppo di controllo.