Aversa, primo matrimonio trans tra persone dello stesso sesso

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 28 Apr 2017 alle ore 10:49am

alessia-prima-sposa-trans

Si chiama Alessia ed è la prima sposa trans. Ha dedicato le sue nozze alla Madonna dell’Arco, di cui è molto devota. E a tutte quelle donne, e giovani come lei, “nate in un corpo sbagliato”, e alle loro battaglie fisiche e legali per conquistare una vera identità.

Alessia Cinquegrana (un tempo Giovanni) ex Miss Trans 2014, ha sposato ad Aversa, in provincia di Caserta, il 27 aprile, il suo amico di sempre, Michele Picone, nonché compagno di vita già da sette anni.

La giovane ha 29 anni, è un’insegnante di ballo latino americano e una stilista. E’ la prima transessuale che arriva alle nozze in Italia senza aver prima completato il percorso di cambiamento di sesso.

“Sono sempre stata femmina dentro, fin da bambina”, ripete Alessia che, dopo anni di cure e operazioni, ha ormai il volto e il corpo di una ragazza, anche se dal punto di vista sessuale è anche un uomo.

Alessia, però, è stata dichiarata donna dal tribunale di Napoli, scegliendo per ora di non sottoporsi all’intervento chirurgico finale, quello appunto che la trasformerà per sempre da uomo a donna.

Al comune di Aversa, davanti al sindaco Domenico De Cristofaro che ha celebrato il matrimonio civile, c’era solo alcuni dei parenti di Alessia. La madre, la nonna, i fratelli ed amici, ma non il padre, che non accetta di vederla così.

La famiglia dello sposo, invece, ha preferito non presenziare proprio. Per la troppa vergogna.

“Alessia è la storia di un bambino che si sentiva bambina, e di un adolescente che non voleva essere maschio. Di una città del Sud che parla e si divide, di un padre che rifiuta la figlia e scompare, di una madre invece che aiuta e capisce. E poi di “due sorelle e un fratello che adoro”.