NutriMi 2017: i risultati emersi dalla Campagna Europea di promozione della Dieta Mediterranea

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 28 Apr 2017 alle ore 7:11am

dieta-mediterranea

NutriMI 2017, il Forum di Nutrizione Pratica che si è svolto a Milano a Palazzo delle Stelline, dal 20 al 21 aprile, si è aperto con l’intervento di Sandro Dernini, segretario generale di IFMeD e fondatore del Forum sulle Culture Alimentari Mediterranee, che ha evidenziato l’importanza di presentare, attraverso la Campagna Europea di Promozione della Dieta Mediterranea, il modello Med Diet 4.0.

Il modello è strutturato in quattro dimensioni: benefici nutrizionali e salutistici superiori a livello cardiovascolare, dell’apparato digerente, respiratorio e del sistema immunitario, basso impatto ambientale e ricchezza di biodiversità autoctona che permette la conservazione di diversità biologiche locali e la tradizionale conoscenza del loro impiego, un elevato valore socioculturale dell’alimentazione e un impatto positivo sulle economie locali.

Med Diet 4.0 si basa sulle “connessioni” che portano ad una nuova visione di Dieta Mediterranea: non più un semplice modello alimentare, ma un vero e proprio stile di vita a 360°. Seguire Med Diet 4.0 significa “connettersi con ciò che ci circonda, conoscere il contesto in cui viviamo, curare il nostro corpo e la nostra terra”, ha dichiarato il Dott. Dernini.

Il prof. Carlo La Vecchia dell’Università degli Studi di Milano e membro del Comitato Scientifico internazionale di IFMeD, ha invece sottolineato l’importanza di Med Diet 4.0 come un importante strumento di rivitalizzazione della Dieta Mediterranea che può aiutare nella prevenzione di diverse patologie, da quelle cardiovascolari all’insorgenza di alcuni tumori molto diffusi.