maggio 1st, 2017

Piazza del Popolo, bancario uccide compagna e si costituisce

Pubblicato il 01 Mag 2017 alle 11:59am

E’ successo in Piazza del Popolo a Roma. Prima la lite poi l’omicidio in un appartamento in vicolo del Babuino, nel pieno centro di Roma. (altro…)

Come e quando misurare la pressione arteriosa

Pubblicato il 01 Mag 2017 alle 11:19am

Ci sono delle regole ben precise per misurare la pressione sanguigna. La prima è quella di farlo prima di cena, sdraiati sul divano, in totale tranquillità. La seconda è utilizzando il braccio sinistro, perché “gli apparecchi elettronici che sono a disposizione oggi sono destinati all’applicazione di questo braccio”.

A dare delle dritte è il professor Roberto Meazza, responsabile del modulo del Day Service dell’ipertensione arteriosa al Policlinico di Milano.

“La prima indicazione è sistemarsi in un punto tranquillo della casa, senza l’influenza di altri familiari o il disturbo di animali. Meglio ancora se ci si sdraia sul divano, rilassati, con cuore e gambe alla stessa altezza. In ogni caso, non bisogna stare in piedi”.

La seconda indicazione, aggiunge ancora l’esperto, “E’ quella di eseguire un paio di rilevazioni a distanza di qualche minuto, in genere la prima tende ad essere superiore alle successive. Per questo, se si effettuano 3 rilevazioni si consiglia di fare la media tra la seconda e la terza”.

“Gli apparecchi elettronici di oggi sono destinati all’applicazione al braccio sinistro, e l’orario migliore per misurare la pressione arteriosa è compreso tra le 18 e le 20, prima di cena. Tale rilevazione corrisponde in linea di massima alla media dei valori di un’intera giornata”.

“Le linee guida stilate dalla Società europea dell’ipertensione indicano che i valori normali sono compresi tra 85 e 135”, spiega ancora l’esperto.

Ma che bisogna fare se un’automisurazione produce un valore ‘anomalo’?

“Non si deve pensare subito all’ipertensione dopo il risultato di una singola misurazione”. L’allarme deve scattare “quando ci troviamo difronte, costantemente, a valori al di sopra del limite, ci deve essere una continuità”.

“L’automisurazione si esegue, infine, quando c’è già stata una diagnosi da parte del medico e il paziente, quindi, svolge un’attività di controllo in una fase successiva”.

In commercio esistono misuratori elettronici per la misurazione della pressione sanguigna. Molte semplici e pratici da utilizzare.

Friuli, infermiera fingeva di vaccinare i bimbi, 7000 vaccinazioni da ripetere

Pubblicato il 01 Mag 2017 alle 11:03am

Settemila bambini dovranno essere sottoposti a nuove vaccinazioni in Friuli Venezia Giulia. Questo è quanto deciso ieri da autorità sanitarie friulane dopo aver accertato che un terzo delle dosi di vaccino somministrate ai bimbi sotto l’anno di età, e circa la metà di quelle date ai bambini più grandi, dall’assistente sanitaria trevigiana sospettata di aver finto le vaccinazioni, non sarebbero state somministrate correttamente. (altro…)

Jennifer Lopez senza intimo al Billboard Latin Music Awards 2017

Pubblicato il 01 Mag 2017 alle 9:51am

Scollatura molto audace e senza biancheria intima. Jennifer Lopez non rinuncia mai all’abito hot, a volte anche esagerando, e al reggiseno dice proprio no. (altro…)

Venezia, proposta ticket di 5 euro per visita basilica di S. Marco

Pubblicato il 01 Mag 2017 alle 8:37am

La città di Venezia parte dall’idea di applicare un ‘numero chiuso’ a San Marco e un ticket per visitare il salotto di Venezia.

Il massimo previsto di capienza è di 65mila unità, quanto gli abitanti della città e delle isole.

Il costo del San Marco-pass di 5 euro, moltiplicati per 12 milioni l’anno, cifra a cui potrebbe scendere il numero dei turisti (escluso chi pernotta in hotel) si tradurrebbe in 60 milioni di euro per le casse comunali.

E’ la proposta di Marco Scurati, 48 anni, veneziano, ex dirigente Telecom, attuale consulente turistico, il cui progetto per un turismo sostenibile nell’area marciana è divenuto una delle linee guida ispiratrici della delibera di indirizzo sul turismo approvata dalla giunta comunale.

Virus informatici tra i più diffusi e pericolosi, l’Italia al 2° posto

Pubblicato il 01 Mag 2017 alle 6:48am

Secondo quanto comunicato da un rapporto Verizon 2017, arrivato alla sua decima edizione, cyberspionaggio e ransomware, quel virus che prende in ostaggio i dispositivi e che risulta la quinta tipologia di virus malevolo più diffuso al mondo, sono sempre più in aumento. (altro…)