reggiseno-con-sensori-contro-cancro-al-seno

La mamma muore di cancro al seno, e lui, Julian Rios Cantu, 18enne di origine messicana, crea il reggiseno che rivela la presenza del tumore.

Era solo un bambino quando sua madre morì e nonostante la dua giovane età, Julian si è dimostrato un precoce genio della tecnologia, insieme ad alcuni amici ha inventato un oggetto preziosissimo: un reggiseno in grado di segnalare i sintomi del tumore al seno grazie agli oltre 200 sensori presenti al suo interno.

L’indumento di biancheria intima è ancora in fase sperimentale, ma ha già un nome: Eva.
Un’app per smartphone riceverà i dati raccolti dal dispositivo per conservarli e verificarli in caso di cambiamenti significativi. Una notifica suggerirà un controllo medico approfondito, come spiega il Sun.
Al prototipo bastano tra i 60 e i 90 minuti a settimana per verificare la presenza o meno di eventuali campanelli d’allarme.

reggiseno-eva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.