Da Napoli al via la campagna di sensibilizzazione alla normotermia perioperatoria

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Mag 2017 alle ore 9:35am

Parte da Napoli, dall’ospedale Cto, la campagna di sensibilizzazione alla normotermia perioperatoria dal titolo “Chirurgia senza brivido” promossa da 3M Salute con il coordinamento scientifico di Siaarti, Società italiana di anestesia analgesia rianimazione e terapia intensiva.

Un workshop del ciclo “Normo Days” volto alla diffusione delle Buone Pratiche Cliniche di Siaarti.

In 12 città italiane si svolgeranno workshop itineranti dove saranno coinvolti capi di dipartimento, primari di anestesia e rianimazione, direzione sanitaria e Risk manager.

Dopo Napoli sarà la volta di Milano al fine di offrire un percorso completo per la prevenzione dell’ipotermia.

Dall’indagine condotta da Siaarti è emerso che nella metà delle strutture non viene misurata la temperatura dei pazienti prima dell’ingresso in sala operatoria. E meno della metà, effettuano il monitoraggio della temperatura corporea centrale, parametro clinico fondamentale, soprattutto nel pre-intervento.

Al fine di sensibilizzare il personale medico sulla necessità di monitorare la temperatura centrale sia in anestesia generale che loco-regionale e di riscaldare il paziente, Siaarti ha recentemente emanato le Buone Pratiche Cliniche per la normotermia, un documento di linee guida destinate agli operatori del settore coinvolti nel percorso chirurgico del paziente.

Il documento è disponibile sul sito www.siaarti.it/standardclinici, e contiene delle linee guida e raccomandazioni, tra cui mantenere sempre il livello di 36 gradi corporei, effettuare il riscaldamento anche negli interventi della durata di trenta minuti, riscaldare sempre anche il paziente pediatrico ed effettuare un monitoraggio della temperatura centrale.