Esami: come affrontarli bene con la giusta alimentazione

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Mag 2017 alle ore 9:17am

esami-e-alimentazione

In una fase delicata come quella dello studio, e soprattutto degli esami, quando bisogna dare il meglio di sé per raggiungere dei risultati soddisfacenti, il cervello deve essere ancora più efficiente. E per fare ciò è importante dargli il giusto nutrimento con una dieta equilibrata e mirata.

Una giusta combinazione di carboidrati, amidi, legumi, pane integrale, riso, vero e proprio toccasana. E ancora, i cibi ricchi di vitamina B, ferro, come gli spinaci e altri tipi di verdure.

Pasta, riso e patate aiutano, inoltre, ad alleviare l’ansia e lo stress. Per questo motivo sono particolarmente indicati per il giorno prima degli esami. Carne, formaggio, uova e proteine aiutano invece a vincere la stanchezza delle lunghe sedute di studio.

E per aiutare, la memoria e a dormire bene, mangiare molto pesce, ricco di omega3: salmone, merluzzo, ecc.

La frutta poi, gioca un ruolo molto importante, aiuta ad idratare la pelle, ma la più indicata per l’energia e il tono muscolare è certamente la banana, ricca di magnesio e potassio, in quanto stimola la produzione di neurotrasmettitori.

Infine, molto consigliate tisane a base di camomilla, biancospino, melissa, che aiutano a conciliare il sonno.

Evitare molti caffè e tè. Super eccitanti. Non saltare mai i pasti principali e uno spuntino a metà mattinata o nel pomeriggio fa sempre bene. Preferire frutta, frutta secca o ortaggi. Spremute, jogurt, succhi di frutta, qualche sorbetto.