Allarme Ue per bisfenolo A, presente nei giocattoli e in materiali a contatto con il cibo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 20 Giu 2017 alle ore 6:31am

Il bisfenolo A è una ostanza chimica comunemente utilizzata nelle plastiche che vengono a contatto con cibi ed alimenti, e può avere seri effetti nocivi sull’apparato endocrino e il sistema ormonale.

Gli Stati membri dell’Autorità Ue per le sostanze chimiche (Echa), hanno inserito questa sostanza nell’elenco delle ‘sostanze estremamente preoccupanti’. Il composto è già nell’elenco delle sostanze ‘candidate alla sostituzione’ a causa delle sue proprietà tossiche per la riproduzione.

“La decisione dell’Echa – è il commento di un portavoce della Commissione europea – conferma che il bisfenolo A è sostanza estremamente preoccupante a causa delle sue proprietà di interferente endocrino. La Commissione ha pertanto, già intrapreso azioni sostanziali per limitarne l’uso in un certo numero di prodotti di consumo, inclusi i materiali per contatto con gli alimenti e i giocattoli”.

La classificazione del bisfenolo A come interferente endocrino è solo il primo passo per la valutazione della pericolosità di una sostanza nell’ambito del regolamento Reach, ma è “di cruciale importanza per introdurre in futuro misure per ridurre l’esposizione delle persone alla sostanza”. A commentare è Natacha Cingotti della Ong Heal (Health and Environment Alliance).