La polizia postale di Torino ha arrestato un direttore di una squadra di calcio giovanile, responsabile di aver adescato su internet oltre cento minori in oltre tre anni.

L’uomo, un 24enne residente nel Cuneese, riusciva mediante l’uso di profili “fake” femminili a contattare i ragazzi, facendosi inviare da loro selfie erotici.

I ragazzi caduti nella trappola sono quasi tutti appartenenti al mondo del calcio giovanile e militanti in diverse squadre. Quattro le identità femminili utilizzate per avere i selfie erotici.

Ingente il materiale pedopornografico sequestrato dalla polizia postale. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.