Allarme ‘morte grigia’, la droga che fa vittime negli Usa

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 04 Lug 2017 alle ore 9:22am


Secondo quanto apparso sul Jornal de Noticias, le autorità nord americane sono preoccupate per la nuova composizione di droghe, responsabili di decine di casi di overdose in diversi stati americani, dall’Alabama, all’Ohio alla Georgia.

La droga, chiamata “morte grigia” ha l’aspetto del cemento – può presentarsi in polvere, come sostanza pastosa o come un blocco solido – e si compone di vari tipi di oppiacei, tra i quali l’eroina, l’oppiaceo sintetico U-47700 e altre sostanze.

Una droga che secondo le autorità americane, sarebbe in grado di uccidere fin dalla prima assunzione, il tutto dipende dalla composizione di base della dosa, che il più delle volte è completamente sconosciuta al consumatore.

“La ‘morte grigia’ è una delle più pericolose combinazioni che ho incontrato durante i miei venti anni di analisi chimiche di droga”, ha affermato il responsabile dell’agenzia Associated Press della Georgia, Deneen Kilcrease.

La combinazione delle sostanze fa variare la potenza degli effetti sull’organismo, e può arrivare a generare conseguenze anche devastanti anche solo con il contatto cutaneo, ha aggiunto il responsabile della polizia, in uno stato che ha già registrato 50 casi di overdose in soli tre mesi, questo tipo di droga può essere iniettata, fumata o inalata e secondo le previsioni sarà l’ultima moda essendo una sostanza venduta a basso costo.