Un super raggio di protoni, a base di particelle subatomiche, una nuova terapia per la lotta ai tumori: è la strada intrapresa dallo Ieo, l’Istituto europeo di oncologia fondato da Umberto Veronesi.

Nell’ospedale, entro il 2020, sarà realizzata una nuova ala (lo Ieo 3), all’interno della quale sarà ospitato lo Ieo proton center. Un centro nel quale le particelle pesanti saranno utilizzate per curare il cancro.

Finora in Italia sono solo tre le strutture (a Pavia, Trento e Catania) che usano questo tipo di terapia. Della cui utilità, sin dagli anni Novanta, era convinto lo stesso professor Veronesi.

Foto dalla pagina Facebook dello Ieo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.