Un recente studio apparso su Nature, collega l’ormone della felicità (dopamina) al sistema immunitario.

Un meccanismo che non esisterebbe nei topi. Ovvero, quando una sostanza estranea invade il nostro organismo, gli anticorpi riconoscono a combattere l’intruso. Così, in alcune zone dei linfonodi, i centri germinativi, vengono selezionati gli anticorpi migliori per una risposta immunitaria contro gli specifici agenti patogeni. Dentro al centro germinativo, le cellule immunitarie, ossia i linfociti B e i linfociti T, “collaborano tra di loro formando una struttura chiamata sinapsi immunologica, attraverso la quale le membrane cellulari si trasmettono informazioni”.

Michael Meyer-Hermann del Braunschweig Integrated Centre of Systems Biology, in Germania spiega i risultati del suo studio e l’importanza della dopamina, ormone della felicità. La cui incidenza sembra essere positiva sul sistema immunitario. Tante volte si è detto che le persone felici stanno meglio, anche in salute, e a dire degli esperti sembra essere proprio così.

Lo studio lascia capire che la formazione di anticorpi contro virus e batteri è influenzato da questo ormone della felicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.