Spugna da cucina se usata, contiene lo stesso numero di batteri fecali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Ago 2017 alle ore 8:39am

La cucina è una fonte inesauribile di batteri, e un nuovo studio pubblicato su Scientific Reports e riportato su Science, sostiene che sarebbero proprio le spugnette da cucina, quelle che usiamo per pulire le superfici o piatti e bicchieri a contenerne di più.

Su una spugnetta, vivrebbero una popolazione di oltre 50 miliardi di microrganismi per ogni centimetro cubo. Un numero pari a sette volte quello delle persone che abitano la Terra per una flora paragonabile a quella delle feci. Ma non solo.

Tra i miliardi di batteri ospitati ci sarebbero anche i parenti stretti di quelli che causano malattie anche mortali come ad esempio polmonite e meningite.

Secondo gli esperti, bollitura, sterilizzazione non servirebbero a niente. Anzi, le spugne disinfettate trattengono una percentuale più elevata di batteri rispetto alle spugne non sterilizzate, perché i batteri che causano malattie sarebbero più resistenti e quindi più capaci di colonizzare nuovamente e con estrema velocità le zone pulite.