Pensione casalinghe, 2017, quali requisiti per la domanda a 57 e a 65 anni?

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 05 Ago 2017 alle ore 11:22am

La pensione casalinghe 2017, è possibile ottenerla anche se non si ha un occupazione attuale. Sia le casalinghe che i casalinghi possono ottenere questa pensione iscrivendosi ad un apposito Fondo casalinghe istituito presso l’Inps. L’iscrizione al Fondo come anche la domanda può essere inviata esclusivamente attraverso il canale telematico.

Requisiti per pensione casalinghe

Iscrivendosi al Fondo casalinghe Inps si può far domanda sia per la pensione di anzianità, che prevede un’eta minima di 57 anni e 7 mesi, che per quella di vecchiaia, che prevede un età minima di 65 anni e 7 mesi. Requisito indispensabile per entrambe è aver almeno 5 anni di contributi versati.

Si possono iscrivere al Fondo casalinghe e casalinghi, che possiedono i seguenti requisiti:

– avere un’età di almeno 16 anni e non più di 65 anni;
– svolgere un’attività in famiglia, connessa con le tue responsabilità familiari, senza vincoli di subordinazione;
– non essere titolare di una pensione diretta;
– non avere rapporti di lavoro dipendente o autonomo. Ad eccezione di –
un lavoro part-time con uno stipendio molto basso e che non raggiunga il minimale contributivo.

Una volta iscritti al Fondo casalinghe, la cui iscrizione non obbliga al versamento di un minimo contributivo, ma per ottenere la pensione ci vogliono almeno 5 anni di contributi versati, per un mese di contributi accreditato bisogna versare all’Inps euro 25,82, per accreditare l’intero anno bisogna versare all’inps euro 310,00.

L’Inps rapporta i versamenti ai mesi, quindi se si versa meno di 310,00, l’importo verrà accreditato in base ai mesi corrispondenti.