Tumori, in crescita quello al polmone nelle donne

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 19 Set 2017 alle ore 7:23am

Secondo recenti studi, diminuiscono le diagnosi di tumore a stomaco e colon-retto, mentre aumentano quelle a pancreas, tiroide e melanoma.
Ma per gli esperti, oltre il 40% di queste diagnosi è evitabile, seguendo alcuni accorgimenti e facendo tanta prevenzione.

In netto aumento, invece, i casi di cancro al polmone nelle donne.

E ancora: al Nord, è emerso che ci si ammala di più, ma al Sud si sopravvive di meno. Sono questi alcuni dei dati emersi dal censimento condotto dall’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom), dall’Associazione italiana registri tumori (Airtum) e dalla Fondazione Aiom, che hanno raccolto nel corso della settima edizione del volume “I numeri del cancro in Italia 2017”, presentato in questi giorni all’Auditorium del Ministero della Salute.

Lo scorso anno i nuovi casi erano 365.880, quest’anno invece, sono stati stimati quasi 369mila nuovi casi, esattamente 192mila in più tra gli uomini e 177mila in più tra le donne.

Il boom ha riguardato le diagnosi di cancro del polmone fra le donne: 13.600 (+49% in 10 anni).

Ma crescono anche le diagnosi di tumore al pancreas, alla tiroide e al melanoma in entrambi i sessi, mentre diminuiscono le neoplasie allo stomaco e al colon-retto, grazie anche ad una maggiore estensione dei programmi di screening.

Il censimento infine ha fatto emergere un netto calo negli uomini (-1.8% per anno nel periodo 2003-2017).