Turista canadese stuprata a Milano da un finto taxista

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 23 Set 2017 alle ore 9:37am


E’ accaduto a Milano. A Lei aveva detto di lavorare come autista per una società di noleggio auto, convincendola a salire a bordo della sua vettura, per farsi portare fino alla stazione degli autobus di Milano, dove avrebbe potuto prendere un autobus per la sua prossima tappa: Venezia.

Ma così non è stato. La turista canadese trentenne, nel capoluogo lombardo è stata violentata da quest’uomo, che l’ha condotta verso la periferia della città. Una dinamica che agli inquirenti hanno pensato subito di routine, per adescare le sue vittime.

La donna ha raccontato a Repubblica, di essere stata trasportata sotto choc alla clinica Mangiagalli, dove i medici hanno potuto soltanto confermare che è stata vittima di violenza sessuale.

I dettagli forniti sono preziosi per le indagini.