Secondo un’indagine recente, basata sul rapporto tra sanità e over 65, condotta dall’istituto demoscopico Swg per conto della Federazione italiana pensionati del commercio (Fipac), è emerso che nell’ultimo anno, gli over 65 hanno speso in media nella sanità circa 455 euro all’anno. Una cifra non lontana dall’importo di una mensilità di pensione minima che si aggira sui 500 euro mensili.

Da qui, è emerso che è troppo oneroso anche l’accesso al sistema sanitario nazionale: più di un anziano, infatti, su tre (il 35%) ha dichiarato di essere stato costretto a dire no a una visita specialistica proprio a causa del costo eccessivo del ticket sanitario, che è costretto a pagare, mentre l’11% si è potuto avvalere dell’esenzione.

L’indagine è stata condotta con un questionario online su un campione casuale distribuito su tutto il territorio nazionale di 1.000 soggetti rappresentativi della popolazione over 65. L’obiettivo dell’associazione?

Con l’iniziativa della Settimana della buona salute, è quello di riportare al centro dell’attenzione i temi della salute e del rapporto tra sistema sanitario e pazienti, soprattutto tra i più anziani, che sono troppo quelli a rischio di “povertà sanitaria assoluta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.