E’ stata riscontrata la Salmonella spp nel salame felino prodotto dal salumificio “La Felinese Salumi spa di Parma”. E’ stato ritirato pertanto un lotto dai supermercati dove era stato messo vendita, a causa dell’allarme di rischio microbiologico. Si tratta di confezioni richiamate da 500 grammi del lotto SF29E248. I prodotti incriminati hanno una scadenza del 28 e 29 novembre 2017.

Ma i casi di salami contaminati dalla salmonella, negli ultimi mesi sono stati veramente tantissimi. Già lo scorso giugno venne ritirato un tipo di “salame casereccio” a causa di una non conformità microbiologica. Si trattava di salame di suino senza glutine, venduto in pezzi da circa 500-600 grammi, in cui sono state riscontrate tracce di Salmonella Tiphy murium.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.