All’ospedale Sant’Anna della Città della Salute di Torino arriva una rivoluzionaria apparecchiatura per aiutare le pazienti che si sottopongono a chemioterapia a non perdere i capelli, grazie all’Associazione “Insenoallavita” Onlus.

Si chiama “Paxman Scapl Cooling” e serve a contenere uno degli effetti più comuni e antiestetici del processo chemioterapico: la caduta dei capelli, dovuta all’atrofia parziale o totale della radice del bulbo pilifero “attaccato” dal farmaco.

Presso il Day Hospital oncologico, dell’ospedale Sant’Anna, dopo un periodo di training formativo per lo staff infermieristico con il dottor Saverio Danese e la dottoressa Elisa Picardo, è in funzione per le pazienti il nuovo dispositivo: il quale, è stato donato grazie al contributo di una paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.