Un bambino di cinque anni, Florin Petru Strambu, ha perso la vita cadendo in un pozzo a Corinaldo, paesino di cinquemila abitanti in provincia di Ancona. La tragedia, ricorda tanto, la tragica sorte del piccolo Alfredino Rampi, del giugno 1981 (quando tutti gli italiani restano incollati alla tv nella speranza di vedere un lieto fine che poi non arrivò) è avvenuta nella tarda serata di domenica.

Il piccolo si trovava in un frantoio insieme al padre e alla zia, quando si sarebbe avvicinato e poi sarebbe precipitato in un pozzo che conteneva gli scarti di lavorazione delle olive. Sulla morte del bimbo indagano i carabinieri di Senigallia.

Secondo il resoconto del Resto del Carlino che ha dato la notizia — i soccorritori si sono prodigati per estrarre il piccolo da quel pozzo.
E come a Vermicino, uno di loro, un sommozzatore del 115, si è sentito male per le esalazioni provenienti dal pozzo in cui fermentavano le olive da macerare. Quando medici e pompieri sono finalmente riusciti ad afferrarlo, il bimbo era ancora vivo. Sul posto è stato fatto un tentativo di rianimazione, poi è stato portato di corsa all’ospedale della vicina Senigallia, dove Florin è morto alle 20.25.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.