Il marchio di arredo per la casa low cost, Ikea entra nel mondo dell’usato con un progetto chiamato ‘Second Life’. Il celebre colosso svedese lancia il progetto pilota nel punto vendita svizzero di Spreitenbach, con l’obiettivo di testare l’idea di ‘rottamare’ i mobili usati e vecchi.

Il portavoce dell’azienda Manuel Rotzinger, nel presentare l’iniziativa che prenderà il via a gennaio 2018, in un’intervista rilasciata all’elvetico NZZ am Sonntag, ha spiegato: “Per te ricompreremo la vostra credenza, l’armadio, il divano, la cassettiera o il tavolo di seconda mano. Il prezzo? Potrebbe anche arrivare al 60% di quanto si è pagato. Tutto dipende da quanto sono tenuti bene”.

In cambio dei mobili usati i clienti riceveranno dei buoni che potranno essere spesi nell’acquisto del nuovo, mentre l’usato verrà rivenduto in un’area dedicata per coprire i costi dell’iniziativa. Se la prova funzionerà, allora, il progetto ‘Second Life’ sarà allargato a tutta la Svizzera e forse arriverà anche ad altri paesi del marchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.