Nasce in Piemonte la prima Cell Factory, Officina Farmaceutica nel Centro di Biotecnologie Molecolari dell’Università di Torino, dove è stata presentata la nuova frontiera della scienza applicata alla medicina. Circa 50 i docenti, i ricercatori e gli operatori coinvolti.

Al momento la Cell Factory produce cellule staminali umane epatiche, per pazienti con insufficienze acute che non possono essere sottoposti a trapianto di fegato. Ma in futuro non sono escluse anche altre applicazioni.

“Il nostro obiettivo – spiega la professoressa Fiorella Altruda, che lo dirige con il professor Lorenzo Silengo – è lavorare anche per altre patologie, come quelle ematiche e della pelle.

Centro di eccellenza per la sperimentazione clinica e la cura delle malattie rare, la Cell Factory piemontese è una importante realtà sanitaria e scientifica nata grazie al finanziamento di 1,2 milioni di euro di Università e dell’Assessorato all’Innovazione della Regione Piemonte. Un anticipo, concreto, del futuro Parco della Salute previsto nella vicina area del Lingotto.

La Cell Factory torinese è pronta a diventare operativa per la preparazione di cellule staminali adulte, considerate farmaci biologici. Il centro può essere anche adibito alla preparazione di medicinali sperimentali sterili preparati in asepsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.