Firenze, nasce una moschea sul terreno venduto dalla Chiesa

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 16 Dic 2017 alle ore 8:10am

A Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze, molto presto sarà edificata una moschea sui terreni di proprietà della Chiesa.
A confermarlo una nota congiunta del comune di Sesto, dell’Arcidiocesi, dell’università di Firenze e dell’associazione per la moschea. Immediate le polemiche da parte della Lega e dei Fratelli dʼItalia, smorzate però dalle parole del cardinale Giuseppe Betori: “Sono lieto di poter dimostrare come la Chiesa cattolica di Firenze rispetta la libertà religiosa e promuove la libertà di culto”.

Un protocollo d’intesa, che sarà firmato il prossimo 22 dicembre dopo l’esame da parte dei rispettivi organi competenti, e che prevede che l’Arcidiocesi ceda a titolo oneroso la proprietà dell’area alla comunità musulmana della provincia di Firenze affinché possa realizzarvi una moschea e un centro culturale islamico.

L’Arcidiocesi, da parte sua, otterrà a titolo oneroso, un altro terreno di proprietà dell’università nell’area del polo scientifico di Sesto Fiorentino sul quale realizzare un centro religioso.