Il professionista che svolge l’attività di dentista, o odontoiatra, deve avere una laurea in Odontoiatria e in Protesi Dentaria o in Medicina e Chirurgia, e occuparsi quindi della salute non solo dei denti dei propri pazienti, ma anche della bocca e dell’area maxillo-facciale.

A seconda della legge vigente nei diversi Paesi, per esercitare la professione di dentista può essere necessario un diploma o una laurea in un corso di studi specialistico in odontoiatria oppure una laurea in medicina con specializzazione in odontoiatria, e in alcuni Paesi anche un’abilitazione all’esercizio della professione.

Il dentista può prescrivere tutti i medicamenti necessari all’esercizio della sua attività professionale e secondo quanto recita il giuramento di Ippocrate è tenuto a rispettare il codice deontologico.

Purtroppo, però, alcuni si azzardano a praticare questa professione senza averne le carte in regola.

Ecco allora che una nuova app è stata presentata a Roma nella sede della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo) e da oggi è scaricabile anche su tutti gli smartphone.

La app si “aggancerà” all’anagrafica della Fnomceo, di modo che il cittadino avrà modo di capire se quel professionista è realmente iscritto all’albo oppure no. Perché, qualora non fosse iscritto con un semplice click ci potrà essere la segnalazioni alle autorità che così potranno intervenire prontamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.