gennaio 5th, 2018

Morta Marina Ripa di Meana con sedazione palliativa. Da anni combatteva contro un cancro

Pubblicato il 05 Gen 2018 alle 11:53pm

Addio a Marina Ripa di Meana, al secolo Marina Elide Punturieri. Aveva 76 anni. Da oltre 16 anni combatteva contro il cancro, come lei stessa aveva raccontato lo scorso maggio in un’intervista televisiva condotta da Barbara D’Urso a «Pomeriggio 5» e, nei giorni seguenti, in un’intervista al Corriere della Sera. Era nata il 21 ottobre 1941. Si è spenta nella sua abitazione romana, tra gli affetti più cari. Per suo volere, hanno fatto sapere fonti della famiglia, non sono previste cerimonie funebri. Marina Ripa di Meana ha affidato ad un video – in cui compare al fianco di Maria Antonietta Coscioni, deputata del Pd e vedova di Luca Coscioni, simbolo delle battaglie dei radicali sul fine vita -, le sue ultime parole. Nel messaggio fa sapere di avere anche pensato al suicidio assistito in Svizzera quando, dopo Natale, le sue condizioni fisiche sono drasticamente peggiorate. Ha scelto tuttavia la strada della sedazione palliativa profonda e continuata e ha esortato tutti ad informarsi sulle possibilità di «tornare alla Terra» senza sofferenze. (altro…)

Impiantata per la prima volta in Italia mano bionica. Intervento eseguito al Gemelli su paziente 55enne

Pubblicato il 05 Gen 2018 alle 10:42am

E’ un intervento che è stato eseguito per la prima volta in Italia, e per la prima volta al policlinico Gemelli di Roma. Si tratta della protesi della mano, sviluppata a Pisa, alla scuola superiore Sant’Anna, ad una donna di 55 anni, di Vicenza, Almerina Mascarello.

L’intervento, necessario per la sostituzione dell’estremità sinistra persa a seguito di un incidente stradale, è stato effettuato nel giugno del 2016. Ma la notizia è filtrata solamente nelle ultime ore.

Trattandosi di un prototipo, la mano bionica è stata per ora rimossa dal braccio della signora Mascarello. L’impianto del modello definitivo è previsto per maggio. «Soltanto allora potrò dire che la mia vita è cambiata completamente», spiega la paziente all’Ansa. Ma i progressi registrati negli ultimi tre anni, tanto nella messa a punto di dispositivi efficienti quanto nella loro ridotta dimensione, sono sotto gli occhi di tutti. Nei test la paziente – che era bendata – è stata in grado di dire se l’oggetto che stava raccogliendo fosse duro o morbido.

Biagio Antonacci: Fortuna che ci sei, il nuovo singolo in rotazione da oggi. Nuove date del tour Dediche e Manie

Pubblicato il 05 Gen 2018 alle 9:35am

FORTUNA CHE CI SEI, il nuovo singolo di Biagio Antonacci in rotazione radiofonica da oggi, venerdì 5 Gennaio. Il brano è il secondo singolo estratto dall’ultimo disco di inediti del cantautore milanese, DEDICHE E MANIE, uscito lo scorso 10 novembre su etichetta IRIS e distribuito da SONY MUSIC ITALIA, già certificato DISCO D’ORO. (altro…)

Tumore al seno: sopravvissute dopo la diagnosi aumentate del 26%

Pubblicato il 05 Gen 2018 alle 9:01am

Buone notizie per coloro che devono fare i conti con il tumore al seno. Nel 2017 sono state 50.500 le nuove diagnosi, ma le prospettive di vita, soprattutto se la neoplasia viene scoperta subito, sono davvero aumentate. In otto anni (tra il 2010 e il 2017) in Italia, le donne vive dopo la diagnosi sono aumentate del 26% e oggi, stando alle ultime rilevazioni fatte dai Registri Tumori, sono 766.957 le italiane che hanno affrontato e vinto il tumore al seno.

E se ne saranno certe tra altri anni, è possibile parlare di guarigione in tutti casi.

Ci sono infatti, studi, che dimostrano come le donne operate in fase iniziale abbiano una prospettiva di vita persino migliore delle coetanee che non si sono mai ammalate di questo tumore al seno.

Francesco Cognetti, direttore dell’Oncologia Medica all’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma, spiega: “Oggi la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi supera il 90 per cento”. Ai nuovi trattamenti nel carcinoma mammario è stata dedicata la quinta edizione del convegno International Meeting on New Drugs (and New Concepts) in Breast Cancer, recentemente tenutosi al Regina Elena con la partecipazione di oltre 200 esperti provenienti da tutto il mondo. “Questi progressi eccezionali – continua Cognetti, che è anche presidente della Fondazione Insieme Contro il Cancro – sono da ricondurre alle campagne di prevenzione, a una maggiore diffusione della diagnosi precoce e dello screening con mammografia e a terapie innovative sempre più efficaci. Oggi abbiamo molte armi a disposizione, dalla chemioterapia all’ormonoterapia alle terapie target fino all’immunoterapia. E si stanno aprendo nuove prospettive per personalizzare i trattamenti, grazie a esami genomici che analizzano il Dna del tumore per capirne l’aggressività”.

Come depurarsi e preparare bevande detox dopo le abbuffate delle feste

Pubblicato il 05 Gen 2018 alle 9:00am

Dopo le feste se volete depurarvi, dovete seguire alcuni semplici accorgimenti. Bere molta acqua, tisane e bevande detox volte proprio ad eliminare tossine e gonfiore addominale. (altro…)

Banche, più tutela per i risparmiatori con la direttiva Mifid 2

Pubblicato il 05 Gen 2018 alle 7:56am

Da mercoledì 3 gennaio è diventata operativa la direttiva Mifid 2 (Markets in financial instruments directive) che regola gli strumenti finanziari e definisce i requisiti minimi necessari alle imprese di investimento per operare nei mercati. Obiettivo della direttiva è quella di aumentare la trasparenza delle negoziazioni e tutelare gli investitori, attraverso una maggiore responsabilizzazione degli intermediari e un rafforzamento dei poteri di controllo delle autorità di vigilanza del settore.

Tutte misure che puntano a ridurre il rischio e ad escludere eventuali prodotti non adeguati al cliente finale. Mentre precedentemente all’entrata in vigore della direttiva, le banche o le società finanziarie erano tenute ad acquisire informazioni in merito alle conoscenze ed esperienze del cliente, dal 3 gennaio 2018, invece, dovranno definire quali sono gli strumenti finanziari più adeguati per il loro cliente.

Ma non solo. Arrivano importanti novità anche per il ruolo del consulente che propone l’investimento: dovrà essere adeguatamente formato e dovrà sempre qualificarsi come “indipendente” o “non indipendente” specificando la gamma dei prodotti sui quali presta consulenza.

Per saperne di più consultare in rete la direttiva bancaria Mifid 2

Monte Bianco: spostato da Google Maps il confine Italia-Francia

Pubblicato il 05 Gen 2018 alle 5:54am

Google Maps ha deciso di spostare i confini del massiccio del Monte Bianco aprendo di nuovo la diatriba sul contenzioso che da anni vede protagonista la vetta più alta delle Alpi, insinuando di fatto la possibilità che il punto più alto della catena montuosa, fissato a 4.808 metri sul livello del mare, sia anche italiano e non soltanto francese.

Una decisione quindi in contrasto rispetto a quanto stabilito da Parigi nel 1865 e, di conseguenza, da gran parte dalle carte ufficiali.

I nuovi confini “doppi” mostrati da Google viaggiano quindi da un lato lungo i confini stabiliti dalla Francia e dall’altro lungo la linea dello spartiacque, quella che secondo l’Italia dovrebbe essere considerata di territorio italiano.