Napoli, Gabriele 24 anni malato di leucemia, lancia appello richiesta urgente di sangue, mobilitazione social gli salva la vita

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 08 Gen 2018 alle ore 6:31am

E’ accaduto a Napoli, dove un ragazzo di 26 anni, malato di leucemia, ricoverato nel reparto ematologia dell’ospedale Cardarelli, si è salvato grazie ad un accorato appello di solidarità, di riechiesta urgente di sangue.

Gabriele, dopo l’ultimo ciclo di trattamenti aveva bisogno urgentemente di una trasfusione. Ma il suo gruppo sanguigno, 0 Rh negativo è l’unico gruppo sanguigno che può ricevere donazioni di sangue solo dallo stesso gruppo 0 Rh negativo. Così Gabriele D’angiò, tramite un amico ha lanciato un appello su Facebook. E in poche ore sono arrivate per lui oltre 50 sacche di sangue.

L’appello sui social, riporta il Corriere della Sera, gli ha salvato la vita: sempre sui social Gabriele ha postato la foto mentre faceva la trasfusione e ha scritto: “Solitamente si dice che i veri Amici si vedono nel momento del bisogno e che spesso si possono contare sulle dita di una mano. Nulla di più FALSO! Non sono solito pubblicare mie cose sui Social, ma con questo post volevo ringraziare di cuore tutti i miei amici… Un Grazie ricolmo di lacrime di gioia perché in effetti mi ha fatto capire che mi siete vicini tutti, anche persone che abitano a km di distanza e che non sentivo/vedevo da una vita. Grazie. Grazie di vero cuore da un ragazzo 24enne che improvvisamente si è ritrovato con molti più Amici di quanto abbia mai immaginato di avere. Grazie, vi voglio bene”