Sanremo, 13 casi di morbillo in ostetricia

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 12 Gen 2018 alle ore 10:09am

Si parla di tredici casi di morbillo registrati nel reparto di ostetricia dell’ospedale di Sanremo. Due emersi nel mese di dicembre, quando il virus aveva contagiato una ostetrica e una ginecologa. I nuovi casi riguarderebbero invece 9 adulti che hanno frequentato il reparto, un neonato e una tredicenne. Il neonato è stato trasferito all’ospedale pediatrico Gaslini di Genova.

Al momento è sconosciuta l’origine del contagio. Si sa, però, che
la ginecologa e l’ostetrica potrebbero aver contratto il morbillo da un paziente o da un visitatore. La Asl ha però accertato che tutti gli altri casi sono stati contagiati in quanto hanno frequentato il reparto di ostetricia e che nessuno di loro era stato vaccinato. Tra questi anche il marito di una partoriente.

Cinque dei contagiati sono stati ricoverati nel reparto di malattie infettive dello stesso ospedale, gli altri invece sono in cura presso la propria abitazione. “Non siamo davanti ad una epidemia, nessun allarmismo”, dice il dg della Asl Marco Damonte Prioli.

Eppure a Sanremo il 5 gennaio scorso, a causa di una complicazione da morbillo era morto un 40/enne.

La Asl ci tiene però a precisare che i casi di contagio di morbillo avvenuti nel reparto di pediatria e ostetricia dell’ospedale di Sanremo “sono 2-3”. Gli altri contagi provengono da individui che hanno frequentato il reparto, ha sottolinearlo il direttore generale Marco Damonte Prioli.