Lavatrice, come pulirla con rimedi naturali

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 15 Gen 2018 alle ore 7:34am

La pulizia della lavatrice deve far parte della nostra to do list mensile delle cose da fare in casa. Almeno fino a quando non inventeranno le lavatrici che si puliscono da sole.

La lavatrice se pulita è sinonimo di bucato perfettamente pulito e igienizzato. I nemici contro cui dobbiamo combattere sono principalmente incrostazioni di calcare, muffe e batteri, accumuli di detersivo e di ammorbidente, residui vari di sporcizia lungo le guarnizioni, polvere sull’oblò.

Sconfiggerli è molto semplice e richiede poco tempo, se fatto con costanza. Basta qualche ingrediente naturale che tutte noi abbiamo in cucina: aceto di vino bianco, bicarbonato e limone.

Come pulire il cestello della lavatrice
La superficie in acciaio inox per tenerla pulire da calcare e da batteri, si consiglia di pulirla una volta al mese con un lavaggio a vuoto (meglio se ad alte temperature), versando direttamente all’interno della lavatrice un bicchiere di aceto di vino bianco e mettendone un po’ anche nella vaschetta del detersivo. L’aceto in lavatrice è utile contro i cattivi odori. Per potenziarne l’effetto,è possibile aggiungere anche del bicarbonato di sodio.

Ma attenzione, un piccolo espediente per evitare la formazione di muffe, è quello di togliere subito il bucato alla fine di ogni lavaggio e di asciugare poi il cestello. Lasciare l’oblò aperto quando l’apparecchio non è in funzione, in modo da favorire il passaggio dell’aria e impedire l’accumulo di acqua.

Come pulire la guarnizione e la gomma
La guarnizione e la gomma della lavatrice sono le parti più delicate in cui la muffa prolifera più facilmente. Anche qui si raccomanda di asciugare bene le guarnizioni dopo ogni bucato, perché capita spesso che l’acqua si accumuli e ristagni negli interstizi. Per una pulizia mirata, è possibile utilizzare una pasta naturale da realizzare voi stesse in casa, da passare poi sulle parti in gomma con uno spazzolino da denti. La pasta può essere a base di aceto, limone e bicarbonato di sodio oppure semplicemente di acqua e bicarbonato. L’importante è che l’impasto sia omogeneo e cremoso, non troppo liquido, altrimenti non aderirebbe bene alla gomma e non farebbe bene il suo lavoro, come dovrebbe.

Come pulire il filtro
Per la pulizia del filtro, basta una volta l’anno. Il filtro di scarico dell’acqua è di norma posizionato in basso nella parte frontale della lavatrice ed è protetto da un piccolo sportello. La rimozione del filtro va fatta quando la macchina non è in funzione e dopo aver accuratamente chiuso l’acqua. Quando effettuate questa operazione, tenete a portata di mano una vaschetta, posizionandola sotto allo sportellino, perché è possibile che fuoriesca acqua e sporco residui. Una volta smontato, pulite il filtro mettendolo sotto un getto di acqua corrente e munitevi del solito spazzolino con la pasta di bicarbonato. Se il filtro è particolarmente incrostato a causa del calcare e dello sporco, lasciatelo prima in ammollo in una soluzione composta da acqua e aceto per qualche ora. La stessa miscela può essere usata per sgrassare la vaschetta del detersivo e dell’ammorbidente.