febbraio 3rd, 2018

Il Volo a Sanremo 2018, super ospiti per la prima volta

Pubblicato il 03 Feb 2018 alle 12:30pm

I tre tenori de Il Volo, saranno super ospiti, per la prima volta al Festival di Sanremo, a seguito della vittoria nel 2015 con il brano Grande amore e della loro straordinaria carriera nonostante la giovane età.

Secondo quanto riporta Tv Sorrisi e Canzoni, Il Volo si esibirà sul palco dell’Ariston nella serata di mercoledì 7 febbraio.

Un ritorno fuori gara molto gradito, quello del gruppo composto da Ignazio Boschetto, Gianluca Ginoble e Piero Barone che, dopo diverse indiscrezioni riguardo una loro presenza alla kermesse, hanno finalmente confermato di far parte della lunga lista di super ospiti che in queste ore si sta via via definendo.

Sanremo, tra gli ospiti anche il cast di ‘A casa tutti bene’. Laura Pausini esibizione dentro e fuori l’Ariston

Pubblicato il 03 Feb 2018 alle 9:55am

E’ quasi tutto pronto per l’inizio della 68esima edizione del Festival di Sanremo. Non solo grande musica per questa edizione targata Claudio Baglioni. Ospiti, infatti, della kermesse canora, saranno anche molti volti noti del piccolo e grande schermo. Gabriele Muccino ed il cast ‘all star’ del suo nuovo film ‘A casa tutti bene’, con Stefania Sandrelli, Sabrina Impacciatore, Stefano Accorsi, Valeria Solarino, Massimo Ghini, Carolina Crescentini, Claudia Gerini, Elena Cucci, Giulia Michelini, Gian Marco Tognazzi, Ivano Marescotti e Giampaolo Morelli, e Pierfrancesco Favino nella doppia veste di ‘attore’ e ‘conduttore’ del Festival 2018 al fianco del Direttore Artistico Claudio Baglioni e di Michelle Hunziker.

Non era scontato che il pubblico italiano accogliesse con positività i cambiamenti del direttore artistico e conduttore Claudio Baglioni. Eppure sembra che intorno al Festival di quest’anno ci sia più curiosità del solito. Vuoi per il nuovo direttore artistico, vuoi per i scoprendo.

I numeri infatti parlano chiaro. Anche con pochi ospiti internazionali, ma tanta eccellenza nostrana la vendita dei biglietti va a gonfie vele.

In tanti hanno scelto di acquistare l’abbonamento per le cinque serate in galleria, a 672 euro. Altri si sono accontentati di una sola notte sanremese, spendendo cifre, a seconda dei posti e della serata, che partono dai cento ai 660 euro, pur di essere lì, all’Ariston.

Le sorprese, oltre quelle annunciate, certamente non mancheranno! Tanto per cominciare, la super ospite della prima serata del Festival, Laura Pausini porterà la sua musica anche fuori dall’Ariston. Per la gioia di chi aspetta pazientemente il passaggio dei protagonisti della gara canora attorno alle transenne del Red carpet. Dopo l’esibizione, infatti, sul palco dell’Ariston, al fianco del collega e amico Claudio Baglioni, l’artista romagnola di fama internazionale, uscirà per cantare anche in strada, a via Matteotti. Una sorpresa che la cantante vuole fare ai suoi fan: un regalo per chi la segue da anni, e ha portato al primo posto della classifica italiana «Non è detto», il brano che, probabilmente, proporrà, insieme ad altri artisti, al Festival di Sanremo.

I preparativi della kermesse canora proseguono a gonfie vele nel rispetto del cronoprogramma. Ieri ha fatto la sua comparsa anche il Red carpet, il tappeto rosso con passerella sul quale sfileranno le celebrity, e dove si apposteranno le telecamere delle trasmissioni collegate al Festival e passeranno i titolari dei biglietti delle serate, dopo aver passato i controlli di sicurezza con metal detector, al gazebo già pronto in via Mameli. Grande attesa per l’arrivo dell’«arco di trionfo» sulla facciata dell’Ariston, sarà posizionato infatti un arcobaleno di fiori che riproporrà il tema della 68a edizione, già visto negli spot, protagonista della scenografia di Emanuela Trixie Zitkowsky.

In piazza Colombo è invece iniziata la costruzione del Dome di Casa Siae – Area Sanremo: una semisfera multimediale che nei giorni del 68mo Festival ospiterà alcuni tra i principali protagonisti della musica italiana. Ogni sera sarà possibile seguire la rassegna proiettata direttamente sulle pareti della grande sfera e su un maxischermo, sempre all’interno del dome. L’ingresso sarà libero fino ad esaurimento dei posti.

L’Orchestra sinfonica e i componenti della sezione ritmica, impegnati nelle prove, sono sottoposti a «tour de force» ogni giorno. L’altro giorno, ad esempio, dopo aver suonato dalle 14 alle 20, hanno effettuato una sessione «notturna», dalle 23,30 all’una di notte. Professionalità in campo per preparare al meglio ogni cosa, dai brani in gara a quelli dei duetti, degli ospiti e le esibizioni della Hunziker, che sta provando i suoi minishow per il Festival, facendo la spola tra Sanremo e Milano, dove è impegnata con la conduzione di «Striscia la notizia».

Che cos’è la dieta crash, quali sono i rischi per il cuore

Pubblicato il 03 Feb 2018 alle 9:13am

La dieta crash è una dieta d’emergenza, ovvero un programma dietetico che aiuta a perdere peso velocemente in un breve lasso di tempo. L’obiettivo è quello di ridurre l’apporto calorico giornaliero. (altro…)

“Pulcini triturati da vivi”, la terribile scoperta emersa dall’inchiesta di Essere Animali

Pubblicato il 03 Feb 2018 alle 9:01am

Christian Dior, il surrealismo in back & white

Pubblicato il 03 Feb 2018 alle 8:58am

Maria Grazia Chiuri, per la collezione Haute Couture primavera e estate 2018 di Christian Dior ha preso come modello l’artista Leonor Fini, di grande influenza nel mondo delle arti figurative. (altro…)

San Valentino, Swarovski e celebrity a sostegno delle coppie arcobaleno

Pubblicato il 03 Feb 2018 alle 8:06am

“L’amore trionfa su tutto, e l’amore ha tantissime sfaccettature diverse. Swarovski è fiera di farsi portavoce della diversità e di ogni espressione d’amore possibile” Queste le parole del direttore creativo della maison Nathalie Colin. (altro…)

Otoslerosi bilaterale: Simonetta riacquista l’udito grazie all’intervento fatto all’ospedale di Perugia

Pubblicato il 03 Feb 2018 alle 7:56am

E’stata sottoposta con successo ad un delicato intervento chirurgico che le ha restituito l’udito. “Una gioia indescrivibile, a Perugia ho ritrovato il piacere di vivere”: così Simonetta, una donna che vive e lavora a Roma, commenta la sorpresa che ha vissuto dopo l’ultima visita di controllo all’ospedale di Perugia.

La donna era affetta da otosclerosi bilaterale di cui soffriva da anni.

L’intervento cui è stata sottoposta dall’équipe del professor Giampietro Ricci ha comportato un ricovero ospedaliero di due giorni e consiste nell’applicazione di una protesi a pistone della lunghezza di 4,5 millimetri e dotata di staffa, uno dei tre ossicini dell’orecchio.

La sua vita ora è cambiata.

L’otosclerosi è una patologia che colpisce la staffa, uno dei tre piccoli ossicini situati nell’orecchio medio. A causa della crescita di osso esuberante, la staffa si irrigidisce e non riesce a trasmettere correttamente il segnale sonoro alla coclea. Solitamente colpisce entrambe le orecchie (otosclerosi bilaterale).

CAUSE. La causa dell’otosclerosi è genetica e ha quindi carattere ereditario. Colpisce più le donne che gli uomini, anche se non se ne conosce il motivo.

SINTOMI. Il sintomo per eccellenza è la perdita d’udito. L’ipoacusia è progressiva e, nei casi più avanzati, può evolvere in sordità grave. In generale, la gravità dell’otosclerosi dipende dallo stadio della malattia: si va dallo stadio 1 con sordità moderata e funzione coclearie integra allo stadio 4 con sordità grave e funzione cocleare compromessa. Alla perdita d’udito spesso si associa l’acufene (percezione di rumori nell’orecchio che può essere anche il primo sintomo).

Non c’è una terapia medica risolutiva. L’unica possibilità è intervenire chirurgicamente, a patto che la malattia non abbia raggiunto uno stadio molto avanzato. L’intervento d’elezione è la stapedotomia che, a differenza della strapedectomia, non prevede la rimozione della staffa. La stapedotomia, infatti, consiste nel praticare un foro nella platina della staffa, attraverso il quale viene inserita una protesi di teflon, simile a un piccolo pistone. Questo viene agganciato all’incudine e serve a trasmettere all’orecchio interno il segnale acustico della catena ossiculare. Nei casi in cui l’intervento non possa essere effettuato si può ricorrere alla protesi acustica tradizionale che deve essere tarata in maniera molto accurata.

Donne del cinema italiano si uniscono contro le molestie, esprimendo il loro “Dissenso comune”

Pubblicato il 03 Feb 2018 alle 6:01am

Le donne del cinema italiano si mobilitano contro le molestie e firmano una lettera consegnata a Repubblica.it, per rendere pubblico il loro “dissenso comune” dopo il caso Weinstein. Ad aderire a tale iniziativa sono 124 donne dello spettacolo, da Ambra Angiolini a Paola Cortellesi, da Sabrina Impacciatore alle sorelle Comencini e Rohrwacher.

“Non è la gogna mediatica che ci interessa. Il nostro non è e non sarà mai un discorso moralista”, scrivono.

“La molestia sessuale non ha niente a che fare con il gioco della seduzione – scrivono – Noi conosciamo il nostro piacere, il confine tra desiderio e abuso, libertà e violenza”.

Un testo, si legge alla fine della lettera, “che non vuole puntare il dito contro un singolo ‘molestatore’ ma l’intero sistema di potere”. Questo è il tempo “in cui noi abbiamo smesso di avere paura”.