febbraio 7th, 2018

Sanremo 2018, Ermal Meta e Fabrizio Moro sospesi dalla gara in attesa di verifiche

Pubblicato il 07 Feb 2018 alle 7:09pm

Ermal Meta e Fabrizio Moro sono stati sospesi dalla gara del 7 febbraio. (altro…)

Sanremo: stasera Vecchioni, Antonacci, Il Volo, Sting e Shaggy, Pippo Baudo e Leosini

Pubblicato il 07 Feb 2018 alle 4:34pm

Il direttore di Raiuno Angelo Teodoli è molto soddisfatto della prima serata del Festival di Sanremo, targato Claudio Baglioni. “Un’opera d’arte sia nel prodotto che negli ascolti”. I risultati parlano chiaro. I migliori degli ultimi anni. La puntata è stata vista da 11 milioni 600 mila spettatori con uno share medio del 52.1%, un record assoluto dal 2005. Il picco di ascolto, con il 57% di share, si è registrato alle 22:18 con l’esibizione di Moro e Meta, ma anche durante gli interventi di Fiorello si sono registrati diversi “picchi”. Il Festival è stato molto gradito anche dai giovani con un risultato percentuale superiore al 50% nella fascia 15-24 ed è aumentato anche l’ascolto nella fascia del pubblico dei laureati, eguagliando il record del 2013. “Sono 4 anni che Sanremo sta crescendo, il che significa che la Rai, con le sue scelte, sta ottenendo risultati sempre migliori” ha sottolineato Teodoli durante il suo intervento in conferenza stampa. (altro…)

Terremoto di magnitudo 6,4 a Taiwan: crolla albergo, 4 morti e 150 dispersi

Pubblicato il 07 Feb 2018 alle 12:02pm

Poco prima della mezzanotte un terremoto di magnitudo 6,4, con epicentro ad appena nove chilometri di profondità, ha fatto tremare l’intera isola di Taiwan, causando il crollo di un albergo nella città portuale di Hua-Lien. Il bilancio provvisorio è di almeno quattro morti e oltre 200 feriti, ma i dispersi sono ancora numerosi: secondo alcune stime sarebbero circa 150. Centocinquanta persone sono state messe in salvo. La scossa è stata avvertita anche nella capitale Taipei. Non è stato lanciato l’allarme tsunami. (altro…)

Sanremo 2018, il Festival di Baglioni – Hunzicker – Favino piace. Ascolti del 52,1%, i migliori dal 2005

Pubblicato il 07 Feb 2018 alle 11:13am

Grande successo per la prima serata del Festival di Sanremo, targato Claudio Baglioni. Altissimi gli ascolti. Hanno seguito la kermesse canora 11 milioni 603 mila spettatori, con uno share del 52.1 per cento. Il picco di ascolto è stato raggiunto alle 20.58: in scena c’erano Claudio Baglioni e Fiorello, a Rai1 erano incollati 17 milioni 200 mila spettatori. Merito della musica, che è stata la protagonista come aveva promesso il direttore artistico Claudio Baglioni. Ma anche delle varie personalità che si sono alternate sul palco, dai conduttori Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino al super ospite Rosario Fiorello, ringraziato anche dal dg della Rai Orfeo: «Gli ascolti della prima serata di Sanremo, i migliori dal 2005, premiano uno straordinario lavoro di squadra coordinato dal direttore artistico Baglioni e impreziosito da due artisti come Favino e Hunziker. A loro, a Fiorello che ha portato sul palco il suo talento unico e la sua carica inesauribile, va il mio ringraziamento, che estendo alla squadra di Rai1 e a tutti coloro che hanno contribuito a offrire a milioni di italiani una trasmissione di grande qualità musicale e televisiva».

La prima parte della serata d’avvio del 68° Festival di Sanremo è stata seguita da 13 milioni 776mila spettatori con share 51,4%, in aumento di 562mila spettatori e di 1,4 punti rispetto a un anno fa. La seconda parte, invece, è stata vista 6 milioni 619mila spettatori con share del 55,4%, in crescita di 391mila spettatori e di quasi 3 punti e mezzo di share rispetto alla prima serata del Festival 2017.

Foto Blackstage Press

Prima serata e grande performance per lo showman, Fiorello. Molto bella l’esibizione di Morandi. Ecco i big in testa alla classifica

Pubblicato il 07 Feb 2018 alle 10:48am

E’ stato Fiorello il protagonista assoluto della prima serata del Festival di Sanremo 2018. “I giovani non vogliono Sanremo, stasera non sentiremo dire ‘bella raga’, semmai ‘bella ruga’”. Il festival targato Baglioni diventa il festival di Fiorello. Lo showman si prende la scena con una performance irresistibile tra musica e battute sulla politica, sulla Rai e sul festival. Molto bene anche per l’inedito trio, formato da Baglioni, Hunziker e Favino. La tensione è tanta, come l’emozione. I tre conduttori del festival sono ben assortiti, affiatati e coinvolgenti. La più sciolta è Michelle, alla sua seconda esperienza sanremese.

Il festival inizia con un’incursione sul palco, come ai tempi di Pippo Baudo. Uno sconosciuto raggiunge Fiorello. “Sono due mesi che cerco un contatto con il procuratore della Repubblica”, dice l’intruso, prima di essere portato via dalla sicurezza. Il cult della serata: l’esibizione dei Lo Stato sociale, con “la vecchia che balla” e fa impazzire il web.

Scollatura da capogiro per Michelle. Sempre elegantissima. Si è dimostrata decisamente all’altezza del ruolo “bis”: bellissima, bravissima, spigliata, intonata, e ha portato avanti da sola il festival, soprattutto nella prima ora. E’ scesa in platea e ha baciato il suo Tomaso, con una bellissima dichiarazione d’amore.

Pierfrancesco Favino, una bella scoperta. Ha portato in scena un medley canoro, cavandosela molto bene anche nel canto.

Successivamente, a fine serata è stato raggiunto dai suoi colleghi del film di Gabriele Muccino, che uscirà a breve nelle sale, ‘A casa tutti bene’.

Baglioni gran maestro ha preferito farsi un po’ da parte. Ha voluto dare spazio ai suoi collaboratori. Era emozionato, preoccupato sebbene abbia giocato, scherzato, cimentandosi anche in ruoli insoliti, esilaranti gag.

E’ stato annunciato da Fiorello, e ha aperto il Festival con un bellissimo monologo sulla musica e la canzone.

Battute a raffica, sul presidente turco Erdogan “che sta venendo a Sanremo perché ha saputo che ci sono 1300 giornalisti liberi”, da parte di Fiorello. Sul “toy boy di Orietta berti”, con un’evidente allusione al candidato premier M5S Di Maio, “e se vince il vertice Rai va a casa”, sul “canone che pagano tutti perché sta in bolletta, e se staccano la corrente non si vedono Netflix e Sky”. Fiorello canta. Un medley tributo ai “Capitani coraggiosi” Baglioni-Morandi.

Sono sicura che già da stasera vedremo un Claudio, più sciolto che ci riserverà grandi sorprese. Anche se è stato sorprendente, riuscendo a portare sul palco dell’Ariston qualcosa di straordinario, diverso, leggero.

Grandi cambiamenti alla gara, alla scenografia, ecc. Lo aveva detto, si sarebbe ritagliato un ruolo di secondo piano, più da direttore artistico, ‘dittatore’, sacrestano, capitano e non da presentatore.

Molto intenso il momento con Morandi. I due hanno reso omaggio ad un grande della musica italiana, scomparso di recente, pochi mesi fa. Hanno cantato insieme “Se non avessi più te”. Brano musicato da Luis Bacalov e colonna sonora dell’omonimo musicarello interpretato da Morandi nel 1965, in una versione questa volta, veramente speciale. La coppia de I Capitani Coraggiosi si è ricomposta. I due hanno scherzato a lungo. “Quando eravamo in tour, io e Claudio facevamo a gara su chi teneva l’acuto più alto”, ha detto Morandi al pubblico in sala.

Gianni è poi rimasto sul palco. E’ stato raggiunto da Tommaso Paradiso, e hanno interpretato insieme “Una vita che ti sogno”, brano scritto dal leader dei Thegiornalisti per l’ultimo album di Gianni Morandi “D’amore d’autore”.

Non si sono particolarmente distinte, invece, le 20 canzoni dei Big in gara.

La serata si è chiusa con una prima classifica, del tutto provvisoria, che divide i cantanti in tre “aree”, alta media e bassa, secondo i voti della giuria demoscopica. Tre colori ‘rosso, giallo e blu’. Colori che vediamo all’ingresso dell’Ariston e che abbiamo visto nei vari promo del festival. Colori che ricordano tre tour straordinari del grande cantautore italiano, Claudio Baglioni. Perché quello resta. Sanremo è un’esperienza in più che si va ad aggiungere alla carriera di questo grande artista, cantautore italiano. Cinquant’anni, quest’anno di grandi successi, che saranno celebrati proprio quest’anno, con un disco di inediti, un tour nelle aree indoor, un concerto all’Arena di Verona con il palco ‘al centro’.

Nell’area più bassa della classifica ci sono Red Canzian, i Decibel, Diodato e Roy Paci, Avitabile e Servillo, Facchinetti e Fogli, Le vibrazioni, Renzo Rubino; nell’area centrale troviamo Barbarossa, Elio e le Storie tese, Caccamo, Biondi, The Kolors e Vanoni-Pacifico-Bungaro. Infine, nella zona più “alta”, Annalisa, Lo Stato sociale, Max Gazzè, Meta-Moro, Zilli, Noemi e Ron.

A rischio eliminazione la canzone di Meta-Moro, “Non mi avete fatto niente”, accusata di plagio. Durante il Dopofestival, è stato mandato in onda il brano ‘Silenzio’, interpretato da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali, e da lì, il dubbio. La canzone era stata presentata alle selezioni di Sanremo Giovani per l’edizione 2016, autore Andrea Febo. E proprio Febo è coautore del brano di Meta-Moro ‘Non mi avete fatto niente’.

E stasera si replica. Anche gli ascolti premiano il festival di Baglioni: 52,1 %. Ha fatto meglio di Carlo Conti. Attesi grandi ospiti sul palco dell’Ariston: Il Volo, Biagio Antonacci, Sting con Shaggy, Franca Leosini, Pippo Baudo e il Mago Forest.

Nel corso della serata, presentata da Michelle Hunziker, Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino, riascolteremo i brani di 10 CAMPIONI e i primi 4 brani delle NUOVE PROPOSTE.

Foto: Blackstage Press

Flavia Pennetta testimonial in un spot di sensibilizzazione contro il Papillomavirus

Pubblicato il 07 Feb 2018 alle 7:32am

«Ogni venti secondi, nel mondo, un bambino muore per malattie per cui esiste un vaccino. E in Italia, ogni anno, oltre seimila uomini e donne vengono colpiti da un tumore provocato dal papillomavirus. Se ami tuo figlio, lo vaccini». È questo il messaggio lanciato dalla campionessa di tennis Flavia Pennetta, testimonial dello spot di Aiom-Associazione italiana di oncologia medica, che ha promosso la campagna «Il vaccino ti salva la vita» per sensibilizzare gli italiani, e in particolar modo i giovani, su uno strumento di prevenzione oncologica, come il vaccino contro l’HPV, disponibile per gli adolescenti e gratuito.

Il video, già diffuso in oltre seicento sale cinematografiche, ora arriverà anche in tv e sui canali social network, grazie al contributo non condizionante di Msd Italia.

Isola dei famosi, esposto Aidaa contro Giucas Casella e Marco Ferri accusati di sevizie sugli animali

Pubblicato il 07 Feb 2018 alle 5:29am

Il 2 febbraio, è stato mandato un esposto da parte di Aidaa, firmato dal presidente Lorenzo Croce a carico di Giucas Casella e Marco Ferri, concorrenti dell’Isola dei Famosi, accusati di sevizie sugli animali.

L’AIDAA accusa Giucas Casella, nel corso della settimana compresa tra il 22 ed il 27 gennaio 2018, dell’inutile uccisione di un polipo vivo, al quale staccava anche i tentacoli provocandole indicibile dolore e successivamente la morte. Mentre Marco Ferri si rendeva responsabile di aver tagliato di netto la faccia ad un pesce vivo in quanto non in grado di asportarne l’amo dopo aver pescato il pesce.

L’Associazione chiede inoltre, di verificare se ci sono eventuali altri reati commessi da autori e conduttori della trasmissione per aver trasmesso immagini di violenza in orari in cui davanti alla tv ci sono bambini che possono essere rimasti colpiti da queste simili violenze, inutili.

L’isola dei famosi sta facendo molto discutere in questa edizione, anche per l’uso di sostanze stupefacenti come denunciato nel corso del programma televisivo da parte di Eva Henger. Mentre dai media si era parlato di un paio di concorrenti, di un operatore e di una persona importante del programma.

Malata di Sla decide di staccare la spina. Primo caso dopo il biotestamento

Pubblicato il 07 Feb 2018 alle 5:25am

Patrizia Cocco, nuorese di 49 anni, ha deciso di dire basta. Non ce la fa più a vivere. Ha combattuto per 5 anni lunghi anni contro la Sla, e ha scelto dire basta e di fare staccare la spina. (altro…)

Sanremo 2018, ecco chi è la vecchietta che balla con lo Stato Sociale e fa impazzire il web

Pubblicato il 07 Feb 2018 alle 1:11am

A Sanremo 2018 è nata una nuova stella! Dopo la scimmia di Francesco Gabbani, quest’anno arriva una vecchietta di 80 anni con Lo Stato Sociale a movimentare la loro performance. Si tratta di Paddy Jones, ha scioccato tutti con i suoi passi di danza. (altro…)