White Milano dal 22 al 26 febbraio, oltre 500 marchi espositivi

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 17 Feb 2018 alle ore 6:03am

White Milano, apre il 23 e chiude il 26 febbraio. Vi partecipano marchi consolidati, realtà internazionali e brand di tendenza, tanto da farne di questa manifestazione il punto di riferimento per i top buyer worldwide, che affluiscono al salone. Oggi il trade show è una realtà dinamica, capace di portare in primo piano un brand mix che supera i 500 marchi, suddivisi tra le location di Tortona 27, 35 e 54 a cui si è aggiunto anche il nuovo hub di Tortona 31.

I quattro poli espositivi, riuniti, mettono in mostra un panorama fashion che spazia dalle aziende strutturate alle label cutting-edge; dallo scouting rivolto alle nuove espressioni di design agli special project e ai brand di tendenza; dalle estetiche timeless al know-how made in Italy; senza dimenticare i marchi in via di affermazione e le collezioni creative e accessibili. Il salone è, perciò, costante fonte di ispirazione e di risposta alle esigenze d’acquisto dei compratori che intervengono alla fiera.

Con le collezioni femminili per il prossimo inverno sono quest’anno 546 i marchi che ne prenderanno parte, +6,85% rispetto a febbraio 2017, con 163 brand esteri (+12,4%) e 210 new entry “è una fiera originale che porta a Milano imprese e proposte di grande qualità. E il Comune conferma il suo sostegno e il patrocinio perché questa fiera è un asset importante per la città e per il sistema milanese della moda”. Ha dichiarato Cristina Tajani, assessore alle politiche per il lavoro, attività produttive, moda e design del Comune di Milano intervenuta alla conferenza stampa di presentazione a Palazzo Reale.

Il presidente Massimiliano Bizzi: “Stavolta variamo Opificio 31 e proponiamo come special designer Marco Rambaldi che si è segnalato con un felice debutto ad Altaroma. Marco ha 27 anni e noi crediamo nella sua creatività. Come pure in quella di Cem Cinar direttore artistico di Rouge Margaux che si presenta come special guest alla nostra fiera”.

Per saperne di più visita il sito www.whiteshow.it