Rai Movie, dedica l’intera programmazione del 4 marzo al più importante premio cinematografico del mondo

a cura di Giovanna Manna
data pubblicazione 03 Mar 2018 alle ore 9:20am

Rai Movie, in occasione della cerimonia di premiazione degli Oscar 2018, dedica l’intera programmazione del 4 marzo al più importante premio cinematografico del mondo.

La giornata si apre con Antonia, biografia della poetessa Antonia Pozzi, opera prima di Ferdinando Cito Filomarino, prodotta da Luca Guadagnino: Chiamami col tuo nome, da lui diretto, ha 4 candidature agli Oscar 2018.

A seguire Lost In Translation – L’amore Tradotto di Sofia Coppola, premiato per la migliore sceneggiatura originale.

La lucida ed inquietante ricostruzione dell’ex Germania dell’Est è valsa il premio per il Miglior film straniero a Le vite degli altri. Sei candidature sono andate ad un altro film tedesco: U-Boot 96, nel quale Wolfgang Petersen ricostruisce la battaglia dell’Atlantico dalla parte dei nazisti.

Oscar per il miglior film straniero a Nuovo cinema paradiso di Giuseppe Tornatore, dichiarazione d’amore con Philippe Noiret e il piccolo Salvatore Cascio.

Quattro candidature per Bob Rafelson e il suo road movie generazionale Cinque pezzi facili, tra cui quelle per i due protagonisti Jack Nicholson e Karen Black. Quattro sono invece gli Oscar vinti in carriera da Vittorio De Sica, che in Matrimonio all’italiana dirige i grandi Marcello Mastroianni e Sophia Loren.

In prima serata Dracula di Bram Stocker diretto da Francis Ford Coppola, sontuoso adattamento dell’omonimo romanzo che ha ottenuto tre statuette. Ad interpretare il celebre vampiro è Gary Oldman, candidato favorito per la sua interpretazione di Churchill ne L’ora più buia.

Il labirinto del fauno di Guillermo Del Toro vinse tre Oscar: quest’anno il suo nuovo film La forma dell’acqua di candidature ne ha ben 13.

A condividere il primato italiano di quattro Oscar con De Sica c’è Federico Fellini, che con I Clowns ci conduce in prima persona alla ricerca del proprio rapporto col mondo del circo.

In conclusione, doppia candidatura con Ultimo tango a Parigi per il futuro Oscar Bernardo Bertolucci e per Marlon Brando, che di statuette in carriera ne ha vinte due.

A seguire la programmazione completa:

– Antonia
Ferdinando Cito Filomarino, 2015

– Lost In Translation – L’amore Tradotto
Sofia Coppola, 2003

– Le vite degli altri
Florian Henckel von Donnersmarck, 2006

– U-Boot 96
Wolfgang Petersen, 1981

– Nuovo cinema paradiso
Giuseppe Tornatore, 1988

-Cinque pezzi facili
Bob Rafelson, 1970

– Matrimonio all’italiana
Vittorio De Sica, 1964

– Dracula di Bram Stocker
Francis Ford Coppola, 1992

– Il labirinto del fauno
Guillermo Del Toro, 2006

– I clowns
Federico Fellini, 1970

– Ultimo tango a Parigi
Bernardo Bertolucci, 1972