marzo 10th, 2018

George Ezra: il 26 ottobre con un concerto imperdibile al Fabrique di Milano

Pubblicato il 10 Mar 2018 alle 8:59am

In attesa dell’uscita del suo nuovo progetto discografico, George EZRA è attualmente impegnato nelle date australiane del suo World Tour, cui seguiranno quelle in UK che hanno registrato il sold-out in sole 24 ore. (altro…)

Malattie cardiovascolari: 10 società scientifiche in campo per la prevenzione

Pubblicato il 10 Mar 2018 alle 8:48am

Tutte le società scientifiche italiane uniranno le forze contro le malattie cardiovascolari e metteranno in atto un documento intersocietario, per richiamare l’attenzione e la mobilitazione contro queste patologie, principale causa di morte nel mondo occidentale. Una task force di esperti italiani ha stilato raccomandazioni sulla prevenzione, stilando una proposta che mira a coinvolgere nel dialogo sulla prevenzione anche la politica italiana ed europea. (altro…)

Placenta invecchiata e i rischi per il bambino

Pubblicato il 10 Mar 2018 alle 8:02am

Una delle problematiche che spesso possono accompagnare la gravidanza è la placenta invecchiata, tecnicamente detta “placenta calcificata”.

Un fenomeno che in genere si presenta normalmente verso la fine della gravidanza. Diverso è invece, il discorso dell’invecchiamento placentare che si verifica al contrario nel corso della gravidanza. Cerchiamo allora di saperne di più.

I sintomi della placenta invecchiata rappresentano una scarsa crescita del feto. In passato una diagnosi di placenta calcificata veniva fatta solo alla nascita del nascituro quando la placenta veniva esaminata dal medico o dall’ostetrica. Nella placenta invecchiata sono dunque evidenti delle piccole calcificazioni di colore bianco somiglianti tanto a delle pietre dure.

Osservando il bambino, invece, si notano:

– unghie più lunghe, – pelle desquamata – scarsa presenza di vernice caveosa, quello strato sottile che riveste il corpo del bambino e che protegge la pelle durante la permanenza nel liquido amniotico.

Una delle principali cause della calcificazione della placenta è legata alla durata della gravidanza: una gestazione che si prolunga oltre le 40 settimane può maggiormente andare incontro a queste calcificazioni della placenta. Ma in questo caso non è nulla di allarmante perché trattasi di evento più fisiologico, al contrario invece esistono altri fattori che contribuiscono all’invecchiamento della placenta e sono:

– fumo: le sigarette non solo aumentano il rischio di aborto spontaneo e distacco della placenta, ma anche di invecchiamento della placenta. – Diabete gestazionale – ipertensione: che è strettamente collegata alla gestosi, una complicanza molto grave della gravidanza che va trattata tempestivamente.

Ma come evitarla?

Durante la gravidanza è fondamentale mangiare bene e in modo sano, per assicurare all’organismo materno e fetale il giusto apporto di calcio, vitamine e sali minerali necessari per la salute delle ossa, dei denti, della coagulazione del sangue, della funzionalità nervosa, muscolare e cardiaca.

Una donna incinta ha bisogno di una quantità maggiore di calcio rispetto al dovuto, si parla infatti di circa 1200 mg al giorno.

Ecco allora alcuni consigli utili per prevenire l’invecchiamento della placenta:

– assicurarsi di assumere la giusta quantità di calcio ogni giorno anche con l’aiuto di integratori multivitaminici; – controllare regolarmente la pressione arteriosa perché l’ipertensione può comportare un aumento del rischio di calcificazione, – evitare di fumare in gravidanza.

La placenta invecchiata in gravidanza non consente al bambino di ricevere la giusta quantità di ossigeno e i nutrienti adeguati da parte dell’organismo materno.

Max Nek Renga: è uscito ieri il disco dei più grandi successi dei tre artisti, reinterpretati a tre voci. Aggiunte al tour tre date

Pubblicato il 10 Mar 2018 alle 7:54am

E’ disponibile da ieri, venerdì 9 marzo, “MAX NEK RENGA, IL DISCO” (Warner Music), l’album di MAX PEZZALI, NEK e FRANCESCO RENGA che racchiude tutte le più grandi hit dei repertori dei tre artisti, reinterpretate a tre voci e non solo, e che farà rivivere tutte le emozioni di questo tour che sta conquistando tutta Italia. (altro…)

Mangiare vegano durante la gravidanza causa seri danni al nascituro

Pubblicato il 10 Mar 2018 alle 7:50am

I medici non hanno dubbi, un comportamento alimentare sbagliato delle mamme tenuto durante la gestazione, può causare danni molto seri al nascituro. A riferirlo è la Tribuna di Treviso che riporta le dichiarazioni del primario della Pediatria, Stefano Martelossi. “I bambini accusavano sintomi di stanchezza e gravi difficoltà motorie: faticavano a stare seduti, a sostenere bene la testa e a coordinare i movimenti”, spiega il medico. Così si è reso necessario il ricovero durante il quale sono state approfondite le cause. (altro…)

Come preparare il Babà al Rum, dolce tipico campano

Pubblicato il 10 Mar 2018 alle 7:30am

I babà”, sono dei dolci tipici campani. Una vera e propria specialità di Napoli. Vengono cotti al forno in appositi stampini, per essere poi successivamente bagnati in un composto alcolico preparato con sciroppo di zucchero e rhum. Ne esistono di varie specie.

La ricetta classica è quella di farcire il babà con la crema pasticcera o con panna montata. Alcuni aggiungono anche dei frutti di bosco.

Ma scopriamo come si preparano.

Ricetta per 12 persone

Ingredienti Ricetta

Per spennellare (facoltativo)

– 100 g circa di marmellata

Per il lievito

– 30 g di farina Manitoba – 50 ml di acqua – 5 g di zucchero – 15 g di lievito di birra

Per la bagna al rhum

– 100 g di zucchero – 200 ml di acqua – 100 ml di rhum

Per l’impasto principale

– 1 fialetta di aroma al rhum – 40 g di zucchero – 5 g di sale – 70 g di burro – 180 g (3 medie) di uova – 190 g di farina Manitoba

Preparazione

Per la preparazione segui il video tutorial