Il mondo della moda dice addio a Hubert de Givenchy. Lo stilista francese, uno dei più importanti stilisti francesi del Novecento, è morto a 91 anni sabato 10 marzo, nel suo castello vicino a Parigi. La notizia è stata data dal suo compagno, lo stilista di alta moda Philippe Venet.

Nato a Beauvais, nel nord della Francia, in una famiglia aristocratica il 21 febbraio del 1927, a 17 anni Givenchy si trasferisce a Parigi per studiare Belle arti e dove apre la sua casa di moda nel 1952 nel quartiere di Plaine Monceau. Tra gli anni Cinquanta e Sessanta Givenchy definisce l’idea di eleganza e veste donne come la regina Elisabetta II, Jacqueline Kennedy e Audrey Hepburn. Suo il famoso tubino che l’esile attrice indossa in Colazione da Tiffany, uno degli abiti più iconici del Novecento. Lo stilista e la celebre attrice si incontrarono nel 1953 sul set di Sabrina e diventano amici, e da allora l’attrice veste solo i suoi abiti sia nella vita sia nei film. Givenchy firma così gli abiti di film cult con Audrey, oltre Sabrina di Billy Wilder, Vacanze Romane di William Wyler (1953), Cenerentola a Parigi di Stanley Donen, Colazione da Tiffany (1961) di Blake Edwards, Sciarada di Stanley Donen (1963) Come rubare un milione di dollari e vivere felici di William Wyler (1966).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.